’Dante e le stelle’, incontro con Manuguerra dagli Astrofili Spezzini

Gli Astrofili Spezzini aprono il loro ottavo incontro con il tema "Dante e le stelle", presentato da Mirco Manuguerra, esperto di astronomia e cultura dantesca. Un evento esclusivo per soci che esplora il legame tra poesia e scienza.

’Dante e le stelle’, incontro con Manuguerra dagli Astrofili Spezzini

Mirco Manuguerra

Gli Astrofili Spezzini apriranno domani le porte del loro ottavo incontro nella sede sociale dell’ex Beghi, per un evento straordinario che fonde l’arte della poesia con la scienza delle stelle. Il tema di questa serata, ‘Dante e le stelle’, sarà presentato da un’autorità nel campo, Mirco Manuguerra. L’incontro è riservato esclusivamente ai soci ma le iscrizioni sono ancora aperte per coloro che desiderano partecipare. Manuguerra ha lasciato un’impronta indelebile nel mondo dell’astronomia e della cultura dantesca. Fin dalla sua giovinezza, nella seconda metà degli anni ‘70, è stato uno dei fondatori dell’Associazione Astrofili Spezzini. La sua carriera accademica ha raggiunto l’apice nel 1996 con la pubblicazione della sua opera prima, ‘Nova Lectura Dantis’. Nel 1997, la sua tesi sulla datazione del poema dantesco al 4 aprile 1300 è stata accolta con entusiasmo nel mondo accademico, pubblicata su ‘Astronomia U.A.I.’ e presentata negli ‘Atti del XVII Congresso Nazionale di Storia della Fisica e dell’Astronomia’. Il legame tra Dante e l’astronomia è stato un fulcro del lavoro di Manuguerra. La sua ricerca ha illuminato l’interpretazione delle opere del sommo poeta alla luce delle conoscenze astronomiche del suo tempo, creando un ponte tra la poesia e l’universo infinito. Oltre ai suoi contributi accademici, Mirco Manuguerra ha lasciato un’impronta tangibile nel panorama culturale e scientifico. Nel 1998 ha fondato il Centro Lunigianese di Studi Danteschi e nel 2003 il Museo ‘Casa di Dante in Lunigiana’, preservando e promuovendo l’eredità culturale del poeta. Ha creato numerosi format, tra cui il bollettino dantesco mensile ‘Lunigiana Dantesca’ e la Via Dantis, offrendo nuove prospettive sull’opera di Dante e la sua relazione con l’astronomia. Appuntamento alle 21. "Sarà un’esperienza straordinaria – dichiara il presidente degli Astrofili, Luigi Sannino – in cui i soci potranno esplorare il legame tra le stelle e la poesia, guidati dall’illuminante prospettiva di Manuguerra".

m. magi