La scelta della pasticceria è stata del tutto precauzionale
La scelta della pasticceria è stata del tutto precauzionale
Il virus è entrato in uno dei locali più frequentati e conosciuti della città. Con grande tempismo e rispetto del dispositivo sanitario, il titolare della pasticceria ’Francesco’, famoso e molto apprezzato locale di via Emiliana a Sarzana, ha comunicato alla clientela l’inconveniente che costringerà tutto lo staff a rimanere in quarantena prima di poter riprendere il servizio. Nei giorni scorsi c’è stato il contatto tra uno dei componenti della nutrita squadra al lavoro e una persona positiva al Covid 19....

Il virus è entrato in uno dei locali più frequentati e conosciuti della città. Con grande tempismo e rispetto del dispositivo sanitario, il titolare della pasticceria ’Francesco’, famoso e molto apprezzato locale di via Emiliana a Sarzana, ha comunicato alla clientela l’inconveniente che costringerà tutto lo staff a rimanere in quarantena prima di poter riprendere il servizio.

Nei giorni scorsi c’è stato il contatto tra uno dei componenti della nutrita squadra al lavoro e una persona positiva al Covid 19. Una volta venuto a conoscenza del quadro sanitario, il lavoratore lo ha immediatamente comunicato ai colleghi innescando prontamente la catena prevista dal protocollo sanitario. Il proprietario Francesco Bove, fondatore della nota pasticceria da qualche anno allargata anche a caffetteria dopo il trasferimento da piazza Terzi alla vicina via Emiliana, ha così deciso di chiudere temporaneamente l’attività.

Una mossa che ha ovviamente colto di sorpresa la numerosa clientela, incuriosita di fronte alle saracinesche rimaste chiuse nel fine settimana e nella giornata di San Valentino. La pasticceria infatti, pur essendo tornata la Regione Liguria nella classificazione arancione, può regolarmente rimanere aperta garantendo l’asporto negli orari stabiliti. Per chiarire tutti gli aspetti della decisione e tranquillizzare la clientela, i titolari della pasticceria hanno affidato il loro pensiero al messaggio sui social. "Non possiamo essere tutti presenti, preferiamo quindi interrompere momentaneamente la nostra attività dal momento in cui alcuni di noi sono entrati in contatto con una persona risultata positiva – hanno scritto –. Rimarremo in quarantena sperando di poter riprendere il nostro lavoro il prima possibile". Un messaggio che con grande sincerità ha messo in luce la situazione ricevendo tantissimi auguri di pronta guarigione nella speranza di vedere al più presto l’apprezzata squadra in piena attività.

Intanto la situazione sanitaria nella nostra città resta su numeri stabili. Attualmente, come ha comunicato il sindaco Cristina Ponzanelli, le persone positive al Sars Cov-2 che in cura in isolamento nelle proprie abitazioni sono 65 (gli attualmente positivi in tutta la provincia sono 784 compresi 114 ricoverati: non noto quanti tra gli ospedalizzati siano residenti a Sarzana). Un numero che impone grande attenzione e, come ha ricordato la prima cittadina, occorre "vivere con estrema prudenza, rispettando le regole anche se è difficile: è l’unico modo per uscirne insieme il prima possibile. Che siano davvero gli ultimi sforzi".

Massimo Merluzzi