L'allenatore Pasquale Marino
L'allenatore Pasquale Marino

Lecce, 10 maggio 2019 – La regular season del campionato di Serie B 2018/2019 si concluderà sabato 11 maggio. Un ultimo turno interessante visto che molti verdetti sono ancora aperti, sia per la promozione che per la retrocessione, con relative appendici di playoff e playout. Lo Spezia, con inizio alle 15 (in contemporanea con tutte le altre), sarà al 'Via del Mare' di Lecce. “Un match davvero difficile – afferma il tecnico Pasquale Marino - : il Lecce si gioca la promozione diretta nel suo stadio, noi vogliamo confermarci nei playoff e chiudere nella miglior posizione possibile, quindi entrambe le formazioni saranno padrone del proprio destino e pronte a darsi battaglia, in un ambiente caldo, con uno stadio completamente esaurito Abbiamo la necessità di far punti ed ottenere un risultato positivo vorrebbe dire non dover stare collegati con gli altri campi; speravamo in un arrivo un po' meno complicato, ma dovremo soffrire ancora per novanta minuti in modo da raggiungere un obiettivo che per noi sarebbe il coronamento di una stagione positiva nella quale si sono affermati tanti giovani calciatori”.

SPEZIA ARBITRO Il Lecce si appresta a vivere i 90’ finali del campionato sperando di centrare la 9° promozione in serie A: i salentini hanno un punto di vantaggio sul Palermo e devono restare davanti ai siciliani. In caso di arrivo a pari punti – unica ipotesi 63 punti – con i giallorossi k.o. contro lo Spezia ed i rosanero che pareggiano contro il Cittadella al “Barbera” – salirebbero i siciliani, grazie al doppio 2-1 a loro favore negli scontri diretti. Il Lecce è salito in serie A nelle stagioni 1984/85, 1987/88, 1992/93, 1996/97 (doppia salita dalla C alla A, come potrebbe essere stasera), 1998/99, 2002/03, 2007/08 e 2009/10. Lo Spezia anche l’anno scorso fu 'arbitro' della volata promozione nei 90’ finali, perdendo 0-2 in casa dal Parma, che sorpassò al fotofinish il Frosinone, fermato sul 2-2 dal Foggia al 'Benito Stirpe' e che era avanti ai crociati in classifica

prima dei 90’ conclusivi.

SPEZIA E PLAYOFF Lo Spezia va a caccia di punti per centrare la qualificazione ai playoff cadetti per la quinta volta nella sua storia. La formazione ligure è già da record per numero di partecipazioni, a braccetto con Brescia (quest’anno già direttamente promosso in A) e Perugia (ancora in corsa anche i biancorossi umbri). Le precedenti partecipazioni spezzine risalgono alle stagioni 2013/14 (out dal Modena ai preliminari), 2014/15 (eliminato ai preliminari dall’Avellino), 2015/16 (esce in semifinale per mano del Trapani) e 2016/17 eliminato dal Benevento ai preliminari).

FORMAZIONE Dopo lo stop a scopo precauzionale, Marino ritrova Okereke anche se potrebbe non essere titolare. Comunque in Puglia vanno 23 giocatori: i portieri Lamanna, Manfredini e Barone, i difensori Brero, Augello, Crivello, Capradossi, Terzi, Ligi, De Col e Vignali, i centrocampisti Mora, Ricci, Crimi, Bartolomei, De Francesco e Maggiore, e gli attaccanti Pierini, Galabinov, Gyasi, Okereke, Bidaoui e Da Cruz.

PRECEDENTI Spezia sempre in gol nei 6 precedenti ufficiali a Lecce, dove i liguri sono in vantaggio per 2 vittorie (nel 1929 per 0-2 e nel 2006 per 0-1), ad 1 (4-2 in B nel lontanissimo 1930/31), con 3 pareggi a completare il bilancio. Le reti aquilotte” sono state finora, in totale, 9.

TERNA ARBITRALE Gianluca Aureliano della sezione di Bologna dirigerà la sfida del 'Via del Mare' di domani tra Lecce e Spezia. Con lui gli assistenti Edoardo Raspollini di Livorno e Niccolò Pagliardini di Arezzo; quarto uomo Alessandro Prontera di Bologna.