La sequenza dello schiaffo (Da Sportitalia)
La sequenza dello schiaffo (Da Sportitalia)

Grosseto, 17 febbraio 2020 - Quando l’adrenalina è a mille e ti fa commettere qualcosa che non ti sogneresti mai di fare in condizioni normali. Ma ieri si giocava il big-match tra la capolista Monterosi e il Grosseto (finita 1-0 per il Grosseto). Posta in palio altissima, come era altissima la tensione sia in campo che nelle panchine. Siamo alla mezz’ora del secondo tempo: Cretella, faro non solo del centrocampo ma di fatto di tutto il Grosseto, è stremato, lo nota anche l’ultimo spettatore dello «Zecchini»

Mister Magrini fa la stessa considerazione e decide di sostituirlo con il difensore Ravanelli. Ma il cambio non è gradito dal giocatore che dice qualcosa, probabilmente non una frase gentilissima, al proprio allenatore. Immediata la reazione di Magrini, ripresa in maniera nitida dalle telecamere di SportItalia, che dà una manata in testa al centrocampista, ma di fatto non lo centra in modo preciso. In panchina si è cercato subito di riportare la calma, ma l’episodio era avvenuto sotto gli occhi del guardalinee che lo ha segnalato all’arbitro Rinaldi, che espelle immediatamente Magrini.

«Diciamo che ho avuto uno scambio di idee con Cretella al momento della sostituzione – ha raccontato il tecnico nelle interviste del dopo-partita – e il guardalinee ha richiamato l’attenzione dell’arbitro che, poi, ha estratto il cartellino rosso. Evidentemente eravamo tutti un po’ nervosi, ma con Riccardo non ci sono problemi. Chiariremo tutto ed il perché della sua sostituzione in settimana»