Grosseto, 28 agosto 2018 - Butteri, tori, vacche maremmane dalle grandi corna a lira, sono questi i soggetti prediletti dagli acquarelli di Federico Gemma, che dal giugno scorso sono ospitati all’Ex Frantoio del Parco della Maremma, caratterizzando la mostra dal titolo “In Punta di Corna”. Il successo ottenuto da questi dipinti che ritraggono gli emblemi della Maremma ha fatto sì che, la mostra sia stata prorogata fino al 22 settembre. L’esposizione rappresenta un viaggio nella natura della Maremma accompagnati dalle ombre delle pinete, dai riflessi delle lagune dal canto delle upupe, dalle delicate tinte dei fenicotteri e dall’apparizione di una volpe.

La mostra è gratuita ed aperta tutti i giorni secondo gli orari del Centro Visite del Parco, al cui interno si trova l’Ex Frantoio. Federico Gemma, nato a Roma nel 1970, è biologo, illustratore e pittore naturalistico, è anche Membro della Society of Wildlife Artists (SWLA). Ha realizzato disegni per libri, riviste, calendari, pannelli didattici e per numerose pubblicazioni a carattere scientifico e naturalistico collaborando con vari enti e associazioni nazionali ed internazionali, musei, parchi e riserve naturali. Ha al suo attivo varie mostre collettive e personali in Italia e all’estero e negli ultimi anni ha ricevuto il “Birdwatch Artist of the Year ” e l’“RSPB Fine Art Award” due tra i riconoscimenti più prestigiosi della Wildlife Art inglese. Per la Royal Mail ha recentemente realizzato un set di 10 francobolli a tema ornitologico. Per le edizioni EDT ha realizzato alcuni taccuini dedicati alle isole dell’Arcipelago Toscano. Ha esposto i suoi taccuini in varie edizioni del “Rendez-vous du Carnet de Voyage” a Clermont Ferrand, di “Matite in Viaggio” a Mestre di “Autori Diari di Viaggio” a Ferrara.