Guardia di finanza (Foto archivio)
Guardia di finanza (Foto archivio)

Grosseto, 9 luglio 2019 - Per traffico di sostanze stupefacenti e lesioni personali aggravate sono finiti in carcere due marocchini, 42 e 21 anni, in Italia senza fissa dimora. Avevano creato una base per lo spaccio in un bosco e uno dei due ha violentato una ragazza tossicodipendente in crisi di astinenza.

Questa mattina i militari della Guardia di Finanza di Grosseto hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Grosseto su richiesta della Procura del capoluogo maremanno.

Le indagini - avviate nel mese di ottobre 2018 dalla compagnia della Guardia di Finanza di Grosseto e coordinate da questa Procura della Repubblica - hanno avuto origine da un controllo di polizia al quale era stato sottoposto uno dei due marocchini (che in passato era stato controllato e aveva fornito altre generalità), il quale aveva opposto resistenza con violenza e minaccia, causando, tra l'altro, a un brigadiere della Guardia di Finanza in servizio lesioni personali aggravate, per poi darsi alla fuga

Le attività investigative delle fiamme gialle volte a rintracciare l'indagato hanno consentito di ricostruire, spiega una nota della Procura, "una sistematica attività di spaccio di sostanze stupefacenti gestita dai due indagati e da altri soggetti in corso di identificazione, tutti di origine marocchina e in Italia senza fissa dimora". Inoltre, dagli atti sono emersi indizi nei confronti dello straniero di 42 anni del reato di violenza sessuale continuato da lui perpetrato nei confronti di una tossicodipendente in crisi di astinenza. Le ulteriori attività di indagine, consistite nell'acquisizione da parte della polizia giudiziaria di sommarie informazioni testimoniali rese dagli acquirenti di sostanze stupefacenti, hanno consentito di accertare che gli indagati erano dediti allo smercio di sostanze stupefacenti in una piazza di spaccio all'interno di una zona boschiva situata tra Campagnatico e Montepescali a qualsiasi ora del giorno e della notte

I militari della Guardia di Finanza della compagnia di Grosseto, inoltre, nel corso delle attività di polizia giudiziaria, hanno sequestrato 36 grammi di cocaina e 192 grammi di hashish, nonché all'accertamento dello spaccio di ulteriori 364 grammi di cocaina, 200 grammi di hashish e 20 grammi di marijuana. I due arrestati sono stati trasferiti nel carcere di Grosseto.