Uno dei residenti danneggiati mostra lo sfregio lasciato dai vandali sul cofano dell’auto
Uno dei residenti danneggiati mostra lo sfregio lasciato dai vandali sul cofano dell’auto

Grosseto, 27 giugno 2020 - Svegliati in piena notte. Dallo stridore di un coltello impugnato da un ragazzo intento a deturpare tutte le auto parcheggiate. L’atto di vandalismo si è consumato questa volta a Istia d’Ombrone, in via del Colle. Una strada che ospita una serie di case a schiera i cui abitanti hanno ricevuto questa brutta sorpresa.

"Questa è una strada dimenticata – dice Dario Bibbiani – da oltre una settimana è al buio e la notte succede di tutto".

L’ultimo atto di vandalismo è stato però la goccia che ha fatto traboccare il vaso. "Abbiamo deciso di rivolgerci ai carabinieri – attacca Bibbiani – anche se ci rendiamo conto che servirà a poco. Almeno dodici auto sono state deturpate in maniera molto grave. Ci ha detto il carrozziere che il rigo è stato fatto con un grosso coltello. E va ritoccata anche la carrozzeria".

Un dispetto studiato a tavolino, dunque. "Ma non solo – prosegue – questa persona ha avuto anche il coraggio di entrare in un giardino e, con lo stesso coltello, tagliare anche il sellino di uno scooter".

E’ stato il proprietario dell’ultimo piano ad accorgersi di quello che sta succedendo. "Ci siamo affacciati ma questa persona stava scappando. E non abbiamo potuto fare niente che andare a vedere quello scempio che aveva fatto".

Su facebook è scattata poi la protesta degli altri residenti. Che hanno deciso di lanciare un appello al sindaco Vivarelli Colonna. "Come la mettiamo con le periferie trascurate e le frazioni dimenticate? – dicono –. Chi abita in periferia o, peggio ancora, nelle frazioni, lo sa bene: pulizia e manutenzione del manto stradale e dei marciapiedi, cura del verde pubblico e degli arredi urbani avvengono ad intervalli troppo lunghi e con modalità approssimative. Le cose, malgrado le promesse elettorali, non solo non sono migliorate, ma vanno anzi sempre peggio".

Ad Istia, poi, vengono segnalati anche altri problemi. "L’incuria è evidente – aggiungono -: i cestini porta rifiuti, quei pochi che ci sono, vengono svuotati più o meno una volta l’anno; le erbacce infestano marciapiedi e bordi delle strade. E i vigili urbani che fanno solo rare, quanto fugaci apparizioni? E che dire del totale abbandono e degrado dell’intera zona di via del Colle? In Comune non ne sanno niente?". A Istia chiedono dunque certezze: "Adesso basta – chiudono –. Caro sindaco, oltre che a sterminare pini e introdurre misure discutibili tipo il daspo urbano, potresti occuparti anche di questi problemi di cui, posso dire senza timore di smentita, la tua amministrazione fino ad ora non si è affatto interessata?".

© RIPRODUZIONE RISERVATA