Un reato "odioso" e diffuso. Più della metà degli anziani ha subìto tentativi di truffa

E’ la fotografia dell’indagine condotta nel 2023 nell’ambito del progetto "Over to Over" che torna quest’anno anche con un infopoint itinerante a disposizione dei cittadini.

Truffe agli anziani, torna il progetto che monitora questo tipo di reati e aiuta le vittime a difendersi. Si chiama "Over to Over", è il progetto promosso da Comune e Prefettura, realizzato da Coeso in collaborazione con le Forze dell’ordine e Asl, e infine attuato dalla società Simurg Ricerche. In questo periodo si stanno raccogliendo i dati e oltre alla raccolta delle informazioni relative alle truffe agli anziani avvenute nel Grossetano sarà possibile, da domani al 3 giugno, usufruire dell’info point itinerante che per quattro volte sarà a disposizione della cittadinanza con materiali illustrativi e consigli. Lunedì, dalle 8 alle 11, sarà possibile ricevere informazioni al Distretto di via Roma, mentre giovedì e giovedì 30, dalle 8.30 alle 11.30, l’info point sarà al mercato di Grosseto. Lunedì 3 giugno, per l’ultimo appuntamento, l’info point sarà di nuovo in via via Roma sempre dalle 8 alle 11. Sarà possibile anche compilare un questionario, all’indirizzo https://bit.ly/truffeanziani2024, che permetterà di mettere a confronto i dati raccolti durante le due precedenti edizioni del progetto e valutare lo stato dell’arte e l’impatto delle azioni di sensibilizzazione effettuate.

I risultati dell’indagine condotta nel 2023 confermano la grande estensione del fenomeno delle truffe e l’elevato numero di persone anziane che, ogni anno, ne rimangono vittima. Più della metà degli anziani intervistati ha dichiarato di aver subito nel corso degli ultimi anni uno o più tentativi di truffa. La tipologia più frequente è quella dei falsi incaricati di aziende dei servizi, che cercano di entrare in casa per compiere furti o altri raggiri, e che il 7,4% degli anziani intervista ha subito. In base agli ultimi dati a disposizione è emerso che durante la pandemia, le truffe in Italia sono cresciute dell’80%, in controtendenza rispetto alle altre tipologie di crimini, e gli anziani truffati sono circa il 15-20% del totale. Anche su Grosseto si osserva questa tendenza, con una crescita delle truffe informatiche, tra il 2019 e il 2022 del 93% a livello comunale e del 94% a livello provinciale. Sono 589 le truffe e le frodi informatiche denunciate nel territorio comunale di Grosseto nel 2022.

Nicola Ciuffoletti