Teatro Fonderia. Veronesi e Papaleo. Ma senza copione

Oggi lo spettacolo "Due maledetti amici". Domani arriva Curcione con la sua tombola.

Teatro Fonderia. Veronesi e Papaleo. Ma senza copione

Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo (. foto di Alessia Piccinetti. ) stasera saranno i protagonisti nel teatro Fonderia di Follonica con lo spettacolo «Due maledetti amici»

Due appuntamenti, unici nel loro genere, animeranno gli ultimi giorni dell’anno al Teatro Fonderia Leopolda di Follonica. Sono ancora disponibili pochi posti per lo spettacolo "Due maledetti amici" che oggi porta in scena Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo, accompagnati dallo swing di Musica da Ripostiglio, così come è sempre possibile acquistare il biglietto per "Nummere" di Gino Curcione, in calendario domani. Entrambi gli spettacoli avranno inizio alle 21.15.

"Due maledetti amici" è una chiacchierata tra amici, fatta di aneddoti, ricordi, ma anche segreti. L’idea, che si colloca sul sentiero tracciato dallo show televisivo del 20219 "Maledetti amici miei", parte "dall’esigenza di riempire il vuoto dei periodi di festa: il nostro pubblico sono gli arrabbiati delle vacanze – dice Veronesi –. Sarà uno spettacolo a ruota libera, in cui vogliamo che anche il pubblico partecipi e sfoghi, fatto di improvvisazione e accompagnato dai Musica da Ripostiglio (Luca Pirozzi, Luca Giacomelli, Raffaele Toninelli ed Emanuele Pellegrini), da alcuni brani proposti dai Alessandra Tumolillo e da altri interventi a sorpresa".

"Nummere. Scostumatissima tombola", invece, domani porterà sul palco la smorfia napoletana quando Gino Curcione, trasformato in una da procace popolana partenopea, salirà sul palco con la sua tombola. Curcione intesse intorno ai numeri estratti, che il pubblico dovrà segnare sulla cartella che riceverà insieme al biglietto di ingresso, un’inesauribile fantasmagoria di invenzione e trovate, dando vita a un vero happening linguistico che parte dalla neutra astrattezza dei numeri per tradursi nel più palpitante vissuto dei vicoli. Gli spettatori, vincitori di ambi, terne, cinquine e così via, sono convocati sul palcoscenico e sottoposti a una serie di provocazioni, sberleffi affettuosi, simpatia, travolti dall’esuberanza allegra e malinconica dell’attore napoletano. In palio, per i partecipanti, i premi a cura della Proloco di Follonica.

I biglietti possono essere acquistati sul sito https://www.marte.18tickets.it/, all’ufficio turistico Iat Follonica o il giorno dello spettacolo nel Teatro Fonderia.