Scooter a fuoco. Paura per i residenti nel palazzo

Inizio anno a Porto S.Stefano con paura: sei scooter prendono fuoco, fiamme alte alcuni metri, danneggiano finestre, balconi, facciata del palazzo. Intervento delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco per scongiurare conseguenze peggiori. Causa probabile: botti di Capodanno.

Scooter a fuoco. Paura per i residenti nel palazzo
Scooter a fuoco. Paura per i residenti nel palazzo

L’anno è iniziato con tanta paura a Porto S.Stefano. Poco dopo la mezzanotte, infatti, hanno preso fuoco sei scooter parcheggiati di fronte al palazzo di via Roma 55. Probabilmente a causa dei botti di Capodanno – questa la prima ipotesi – i motorini hanno preso fuoco e in pochi minuti hanno causato fiamme alte alcuni metri che hanno interessato anche finestre e balconi mettendo a serio rischio l’incolumità delle persone presenti all’interno delle abitazioni. Specialmente al primo piano dell’edificio, dove le saracinesche delle finestre si sono fuse a causa delle fiamme e del calore sprigionato, facendo scoppiare i vetri degli infissi. Le fiamme hanno danneggiato anche i balconi e parte della facciata del palazzo, bruciando alcune serrande anche ai piani superiori, nonché le tende del negozio sottostante. L’intervento delle forze dell’ordine, dei carabinieri e dei vigili del fuoco ha permesso di scongiurare conseguenze ben peggiori. Ma la paura è stata davveto tanta, anche perché nel palazzo abitano molte persone anziane.

Le forze dell’ordine, oltre a lavorare fino a tarda notte per mettere in sicurezza il palazzo e la strada, stanno cercando di verificare anche le cause che hanno scaturito l’origine del rogo. Si pensa, stando ai primi elementi raccolti, ai petardi o a oggetti solitamente usati durante i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. Nonostante la tanta paura per gli abitanti, non sono state comunque necessarie cure mediche né l’intervento di personale sanitario. In via Roma è arrivato anche il sindaco, Arturo Cerulli.

Andrea Capitani