Elena Miruna
Elena Miruna

Grosseto, 12 agosto 2020 - «Sono dentro l’incubo più grosso che una mamma possa vivere». Sta piangendo Maria Mihaela Nemteanu, la mamma di Elena Miruna, ragazza di 17 anni scomparsa nel nulla da venerdì sera. E’ stata la famiglia, di nazionalità romena ma che abita a Grosseto da quasi venti anni, dopo tre giorni di denuncia ai carabinieri, a decidere di uscire allo scoperto con un vero e proprio appello. Un allontanamento che pare volontario, ma la mamma non si fida di quello che potrebbe nascondere la storia. Una storia fatta di un amore travolgente, almeno da quello che dice la donna, con un ragazzo maggiorenne che vive in provincia di Grosseto, anche lui romeno.

«E’ uscita venerdì senza dirci niente e non l’abbiamo più vista – racconta la mamma – Io ero in cucina insieme a mio marito, l’altro figlio era nella sua cameretta. Avevamo cenato da poco e lei era andata in camera». Sembrava una serata come tante. E invece è stato l’inizio di un incubo. «Erano settimane che notavo qualcosa che non andava – racconta la madre – nel rapporto che aveva con questo ragazzo. Mi sembrava troppo possessivo: le vietava di andare al mare, di uscire con le amiche. Addirittura le chiedeva le foto quando usciva per sapere come era vestita. Questa cosa non mi è mai piaciuta e ho cercato di dissuaderla. Ma non ce l’ho fatta. Lei diceva che l’amava e che voleva stare con lui». Tre giorni senza la figlia. Che non ha neppure il telefono con sé. «Abbiamo un’applicazione che indica dove si trovano i componenti della famiglia. Lei ha lasciato il cellulare a casa, forse di proposito. Qualche giorno fa avevo intercettato dei messaggi – aggiunge la madre – tra lei e il suo fidanzato.

Lui diceva che avrebbe voluto sposarla e riportarla in Romania». Domenica sarebbero dovuto spostarsi a Principina a Mare per soggiornare in un appartamento. «Aveva preparato il suo zainetto con le cose personali – dice la madre sempre in lacrime – ma ha lasciato tutto a casa. Mia figlia è alta 1,65 circa, capelli castagni, lunghi, occhi castani. Indossa un vestito grigio e ha scarpe da ginnastica bianche. Qualcuno ci aiuti perchè stiamo vivendo un incubo». Poi chiude: «Spero che stia bene e che non le sia accaduto nulla. Vorrei lanciare un appello affinchè possa tornare da noi nel più breve tempo possibile, ogni situazione infatti può essere risolta. I carabinieri ci hanno detto che la stanno cercando ma non sappiamo nulla e iniziamo ad essere fortemente preoccupati».