San Francesco. L’Orchestra nella chiesa

Concerto della Sinfonica "Città di Grosseto". Bourdoncle al pianoforte, Massimo Belli dirige.

San Francesco. L’Orchestra nella chiesa
San Francesco. L’Orchestra nella chiesa

L’Orchestra sinfonica "Città di Grosseto" in concerto nella chiesa San Francesco. L’appuntamento è per oggi alle 21: l’orchestra, con Nicolas Bourdoncle al pianoforte, sarà diretta da Massimo Belli. Il programma prevede l’esecuzione del "Concerto n. 4 in Sol maggiore per pianoforte e orchestra op. 58" di Ludwig Van Beethoven, della "Serenata per archi" di Vasilij Kalinnikov, delle "Due melodie elegiache op. 34" di Edvard Grieg e dei "Cinque pezzi per archi op. 44 n. 4" di Paul Hindemith. I biglietti sono in prevendita telefonica al numero 333 5372994 oppure in vendita un’ora prima del concerto nella chiesa San Francesco.

Il direttore Massimo Belli ha intrapreso lo studio del violino con il padre, proseguendo poi con Bruno Polli. Si è diplomato con lode sotto la guida di Renato Zanettovich al Conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia perfezionandosi in seguito con il Trio di Trieste, Piero Farulli, Henryk Szeryng e Salvatore Accardo. Ha studiato direzione d’orchestra con Aldo Belli e Julian Kovatchev. Ha debuttato sedicenne al Teatro Politeama Rossetti di Trieste e ha suonato da solista e diretto prestigiose orchestre nelle più importanti sale in tutta Europa, nell’ex unione Sovietica, in Messico, Turchia e Sud America collaborando – fra gli altri – con Salvatore Accardo, Ivry Gitlis, Vladimir Mendelssohn, Adriano Vendramelli, Piero Bellugi, Stefan Milenkovich, Roberto Plano, Fabien Thouand, Laura Marzadori, Chloe Mun. È il direttore della Nuova orchestra "Ferruccio Busoni" e docente di violino al Conservatorio "Giuseppe Tartini" di Trieste.

Nicolas Bourdoncle ha iniziato a studiare pianoforte giovanissimo al Conservatorio di Aix-en-Provence con Michel Bourdoncle e ha proseguito gli studi ai Conservatori superiori di Parigi, Ginevra e Madrid con Roger Muraro, Nelson Goerner e Stanislav Ioudenitch. Attualmente frequenta il corso di laurea al Conservatorio nazionale superiore di musica di Parigi, ed è allievo di Bernardo d’Ascoli. Ha debuttato come solista nelle Filarmoniche di Odessa, Chisinau e Tiraspol all’età di dieci anni, e da allora si è esibito in più di venti Paesi.