Fabrizio Rossi, assessore all'Urbanistica
Fabrizio Rossi, assessore all'Urbanistica

Grosseto, 8 luglio 2019 - Due varianti approvate in consiglio comunale. La città di Grosseto cambia pelle. E' stata approvata la Variante semplificata al Regolamento urbanistico del Comune di Grosseto relativa alle schede normative TR_07A – Casalone e Trprg_03A – Via Aurelia Nord. In pratica – per la superficie di circa 3mila metri quadrati – si confermano le previsioni urbanistiche precedenti e si modifica parzialmente la destinazione urbanistica, prima solo ricettivo-alberghiera, adesso anche residenziale. Al tempo stesso circa 7mila metri quadrati andranno ad arricchire il patrimonio del Comune a titolo gratuito per la realizzazione di viabilità e verde pubblico.

Approvata anche la variate Trpr_04A – Area di trasformazione “Via Scansanese”: l’intervento persegue un obiettivo generale di sviluppo economico e sociale del contesto in cui si colloca, con un’area destinata a media struttura di vendita, uffici, e un impianto di distribuzione carburanti. L’intervento prevede anche la realizzazione di una rotatoria per la messa in sicurezza dell’incrocio su via Scansanese con via dell’Olocausto e di un’altra rotatoria, verificatone la fattibilità, di ingresso alla frazione di Casalecci. In alternativa alla realizzazione della rotatoria d’ingresso a Casalecci, le risorse economiche dovranno essere utilizzate prioritariamente per interventi di riqualificazione di via Scansanese e della viabilità pubblica che ad essa si interseca. Eventuali risorse economiche residue potranno essere destinate alla realizzazione di nuove piste ciclabili.

Approvata infine anche la variante TR_16 A – Area di trasformazione “Via Sordi, Casalone”, che persegue un obiettivo generale di riqualificazione urbanistica del contesto in cui si colloca. In particolare: la realizzare un complesso residenziale correttamente inserito nel contesto di riferimento con quota di alloggi per finalità sociali; la realizzazione di un centro polifunzionale ciclo-turistico nell’area a cessione; la razionalizzazione di un collegamento tra via G. Mastroianni e via Aurelia Antica. Nell’ambito dell’intervento saranno resi possibili anche la riqualificazione e il potenziamento delle infrastrutture per la mobilità relativi ai sottopassi ferroviari di piazza dello stadio e viale Sonnino e tra viale Caravaggio e viale Sonnino in coerenza. E anche ottenere la cessione delle aree private per la realizzazione della rotatoria su via Sordi. Il tutto a costo zero per i cittadini grossetani.