Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 apr 2022

Redditi, Isee e tasse locali Uno sportello di assistenza

19 apr 2022
Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianto Imprese Grosseto
Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianto Imprese Grosseto
Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianto Imprese Grosseto
Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianto Imprese Grosseto
Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianto Imprese Grosseto
Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianto Imprese Grosseto

È iniziata la campagna fiscale per la dichiarazione dei redditi tramite la presentazione del modello 730 e Confartigianato ha aperto lo sportello di consulenza per tutti i lavoratori e i pensionati. "Il Caaf di Confartigianato – dice il segretario generale Mauro Ciani – è a disposizione per la compilazione e l’inoltro del Modello 730, per ottenere rapidi rimborsi Irpef nella busta paga o nella pensione, e in caso di debito di imposta richiedere il pagamento rateizzato, ponendo il visto di conformità sui dati risultanti dalla documentazione prodotta in tema di oneri deducibili e detraibili. Il Caaf offre anche altri servizi come il calcolo dei versamenti Imu e dei versamenti Tasi con controllo delle visure catastali; la compilazione del modello Isee che viene richiesto quando si fa domanda per accedere a tutta una serie di agevolazioni fiscali, che possono riguardare la retta dei servizi educativi e degli asili nido, la mensa scolastica e le tasse universitarie, ma anche i servizi socio-sanitari, le utenze di luce e gas, fino all’assegno per il nucleo familiare e alla possibilità di fare richiesta di un alloggio popolare. Per i pensionati, il Caaf si occupa inoltre della compilazione di modelli Red e InvCiv. Molte pensioni erogate dall’Inps, infatti, hanno importi vincolati da limiti reddituali (ad esempio assegni familiari sulle pensioni, maggiorazioni sociali, trattamenti minimi e così via). La mancata o non corretta segnalazione ai vari istituti previdenziali da parte del pensionato sulla propria situazione reddituale può causare riduzione o sospensione della pensione e l’obbligo a restituire le somme indebitamente percepite". Per informazioni 0564 419607.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?