Marraccini e carcere: 100mila euro a Grosseto per i progetti

Il Comune di Grosseto e la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze hanno siglato un protocollo d'Intesa con una dotazione di 100mila euro per la rifunzionalizzazione degli immobili della Casa Circondariale e dell'ex cinema Marraccini. Un passo importante per restituire alla comunità due edifici cruciali.

Siglato il protocollo d’Intesa tra il Comune di Grosseto e la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Un passo avanti significativo attraverso il quale la Fondazione Crf contribuisce con una dotazione di 100mila euro e con la relativa contrattualizzazione dei professionisti che dovranno elaborare gli studi di fattibilità per la rifunzionalizzazione degli immobili della Casa Circondariale e dell’ex cinema Marraccini. Il protocollo è stato formalmente sottoscritto a Firenze nella sede della Fondazione tra il dirigente Luca Vecchieschi, per l’Amministrazione comunale, e il direttore generale della Fondazione Gabriele Gori.

"Un doveroso ringraziamento va a Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze per l’interesse dimostrato – commentano il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore Riccardo Ginanneschi – attraverso questo importante gesto. Con gli studi di fattibilità che verranno redatti grazie alla donazione saremo in grado di iniziare un percorso progettuale volto a restituire alla comunità due edifici cruciali per Grosseto. In particolare, il recupero del Marraccini sarà presto realtà: a breve, infatti, sarà concluso il percorso partecipativo che ha coinvolto gli stessi cittadini nello sviluppo di idee e proposte innovative per definirne la sua nuova identità".