L’"Orbetello Piano Festival". Flauto e arpa nel Teatro Vegetale

Oggi l’anteprima della rassegna ideata da Adorno e Piersanti. Sul palco Giottoli e Fiorucci

L’"Orbetello Piano Festival". Flauto e arpa nel Teatro Vegetale

L’"Orbetello Piano Festival". Flauto e arpa nel Teatro Vegetale

Un suggestivo concerto al tramonto per celebrare la "Festa Europea della Musica": è quanto propone l’Orbetello Piano Festival con l’appuntamento di oggi alle 19.45 nel Teatro Vegetale del Botanical Dry Garden – Mates Piante di Orbetello dove si esibirà il Duo Narthex composto da Claudia Giottoli (flauto) e Maria Chiara Fiorucci (arpa) in un programma con musiche di Barthomieu, Lancen, Amorosi, Rota e Santucci.

Premiata in vari concorsi internazionali di musica da camera, Claudia Giottoli si è esibita in vari Paesi europei per molti festival ed istituzioni. Ha sempre coltivato un interesse particolare per la musica moderna e contemporanea. Ha registrato repertorio originale per flauto e pianoforte del ‘900 spagnolo per Stradivarius e repertorio cameristico di Ravel, Jolivet e Debussy per Brilliant Classics. Per la stessa etichetta ha inciso l’opera completa per flauto di Giacinto Scelsi. Ha pubblicato articoli sul repertorio flautistico del XX secolo sulla rivista Falaut. Insegna flauto al Conservatorio di Perugia ed è stata invitata a tenere masterclass a Dublino (Royal Irish Academy of Music) e Salisburgo (Mozarteum).

Maria Chiara Fiorucci arpista eclettica, svolge la sua attività sia in ambito cameristico che orchestrale, con particolare attenzione alla musica contemporanea da camera, ricercando e collaborando attivamente con alcuni tra i più importanti compositori italiani e americani. Prima esecutrice e dedicataria di numerose opere, ha inciso in prima assoluta per Tactus, Capstone records, Icia, Naxos, Brillant Classics e Rai Trade. Le sue esecuzioni sono state trasmesse in diretta Rai, Radio Cemat, Radio 5 e Radio Vaticana. Collabora in veste di solista e orchestrale con importanti istituzioni e svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero.

Il concerto è un’anteprima dell’"Orbetello Piano Festival", la rassegna ideata da Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti dell’associazione Kaletra che, giunta quest’anno alla 13ma edizione, porterà il pianoforte in alcuni dei luoghi meno frequentati della laguna toscana, trasformandoli in palcoscenici di eccezione per accogliere virtuosi da tutto il mondo.

Il sipario sull’Orbetello Piano Festival si alzerà venerdì 12 luglio alle 21.30 quando, la suggestiva Terrazza Guzman, si trasformerà in palcoscenico per accogliere "A bordo laguna", il piano recital di Artem Tereshchenko.