Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 mag 2022

Investito sullo scooter Muore in ospedale

Patrizio Culicchi, 69 anni, è deceduto alle Scotte per un grave trauma cranico a seguito della caduta

15 mag 2022
Un’immagine sorridente di Patrizio Culicchi
Un’immagine sorridente di Patrizio Culicchi
Un’immagine sorridente di Patrizio Culicchi
Un’immagine sorridente di Patrizio Culicchi
Un’immagine sorridente di Patrizio Culicchi
Un’immagine sorridente di Patrizio Culicchi

Non ce l’ha fatto a superare la notte. Troppo gravi le ferite riportate in quello schianto terribile avvenuto alla rotatoria fra viale della Repubblica, via Fattori e via Michelangelo. È morto dunque l’uomo rimasto coinvolto ieri in un tamponamento che alla fine si è rivelato fatale per Patrizio Culicchi, 69 anni. L’uomo era in pensione da poco tempo e stava raggiungendo la sua casa quando, per cause ancora da accertare, è stato colpito mentre era in sella al suo scooter ed è rovinato a terra. L’uomo si era appena immesso nella rotatoria quando è stato colpito da un’auto che arrivava da dietro. Nello scontro è rimasta coinvolta anche una vettura con a bordo una donna di 55 anni che era al volante. Sono stati gli altri automobilisti di passaggio (erano circa le 16 di venerdì) ad avvertire i soccorsi che prontamente sono arrivati sul posto. Da una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, sempre che l’auto abbia tamponato lo scooter. L’uomo sia caduto a terra sbattendo la testa nel marciapiede centrale. Nonostante il casco indossato dunque, troppo gravi si sono rivelate le ferite alla testa. Ferite che alla fine si sono rivelate fatali. Oltre che ad un grave trauma cranico, infatti, l’uomo aveva riportato anche diverse fratture. E’ per questo che i medici grossetani avevano immediatamente disposto il trasferimento a Siena. Durante la notte di venerdì, nonostante il ricovero alle Scotte di Siena, l’uomo è morto per le gravi ferite riportate. Profondo lo sconcerto in città dove l’uomo era molto conosciuto. Lascia una compagna. Era tra l’altro diventato nonno da poco tempo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?