Grosseto, 19 febbraio 2021 - Cresce la paura per il Covid. Dopo alcuni giorni i contagi iniziano di nuovo a preoccupare nelle comunità scolastiche. Da oggi infatti e fino a mercoledì, le scuole elementari e medie d i Saturnia e le materne di Poggio Murella e di Montemerano rimarranno chiuse, in via precauzionale rispetto al caso di positività riscontrato nella scuola di Marsiliana, legato con Saturnia.

Martedì alle 8 è in programma il piano di screening con i tamponi rapidi antigenici agli alunni delle scuole, al personale docente e non docente. I tamponi saranno eseguiti dai volontari della Protezione civile della Misericordia di Manciano, nella sala mensa della scuola di Saturnia, al piano terra.

Gli studenti saranno suddivisi in tre gruppi e in tre fasce orarie distinte: alle 8 sono in programma i tamponi agli alunni delle medie, alle 10 ai bambini delle materne di Poggio Murella e Montemerano. I genitori dovranno presentarsi insieme ai bambini e ai ragazzi nell’orario stabilito e indicato dal calendario che verrà comunicato dalle scuole, onde evitare assembramenti.

Per quanto riguarda la didattica a distanza, sarà concordata tra scuola e famiglie. Chiuse anche altre due scuole, quelle di Civitella Paganico e ad Arcille . Uno studente a Civitella è risultato positivo e il plesso è stato precauzionalmente chiuso così come all’Arcille. Le due scuole rimarranno in didattica a distanza per almeno una settimana.

Rimarrà chiusa anche la scuola elementare di Marina di Grosseto fino a lunedì. Rimane comunque stabile la curva dei contagi: il numero di nuovi casi positivi nella Asl Sud Est è di 243 unità, di cui 22 nella provincia di Grosseto e per i quali sono stati effettuati 482 tamponi. Le persone positive in carico nell’Asl Sud Est sono 382. Si registrano 12 guarigioni e nessun decesso. Per quanto riguarda i casi si registrano nei comuni di Capalbio, Arcidosso, Gavorrano (uno ciascuno), quattro a Follonica, 8 a Grosseto, 2 a Massa Marittima, 2 a Orbetello e 3 a Roccastrada.

Trenta rimangono i posti letto occupati nella degenza Covid del Misericordia e 3 in terapia intensiva, 317 i casi ancora in carico in Maremma all’Asl Sud Est che sono invece curati al proprio domicilio, 871 invece i contatti stretti che rimangono in quarantena.