"Cittadini attivi", come si può partecipare al progetto del Comune

Il Comune di Roccastrada istituisce un servizio di cittadinanza attiva per il 2024, con sconti sulla TARI per chi partecipa. Progetti per manutenzione, decoro urbano e giochi bambini fino ad esaurimento di 8mila euro. Un nuovo welfare di comunità.

"Cittadini attivi", come si può partecipare al progetto del Comune
"Cittadini attivi", come si può partecipare al progetto del Comune

Cittadini attivi cercasi. Il comune di Roccastrada ha istituito per il 2024 il "Servizio di Cittadinanza Attiva" e ricorda ai suoi abitanti che c’è tempo fino al 31 gennaio del 2024 per presentare domanda e progetti finalizzati a proporre un’attività da svolgere come cittadini attivi, sulla base delle categorie individuate dall’Amministrazione Comunale. Lo svolgimento da parte dei cittadini di questo tipo di servizi prevede attività e servizi in favore della collettività, secondo i principi di cooperazione attiva. il Comune riconoscendo l’utilità sociale della cittadinanza attiva, ha previsto per l’anno 2024, una riduzione pari al 50%, con un massimo di 250 euro per utenza sulla Tari (tassa rifiuti), per tutti coloro che parteciperanno alle attività previste dal servizio. Le categorie di intervento per le quali i cittadini possono presentare progetti sono riconducibili alle seguenti fattispecie: manutenzione, sfalcio e pulizia aree verdi, parchi pubblici, aree verdi scolastiche, manutenzione di ringhiere, balaustre e barriere metalliche, ma anche manutenzione elementi in legno quali staccionate, barriere, arredo urbano e giochi bambini e interventi di decoro urbano. "Sulla scorta delle positive esperienze maturate negli scorsi anni, vogliamo riproporre anche per l’anno 2024 il progetto "Cittadinanza attiva". La cura dei beni comuni - come spiega il sindaco Francesco Limatola - è un tema sempre più importante in epoca di mancanza di risorse. Allora è la comunità tutta che insieme al comune in un nuovo welfare di comunità deve prendersene cura". Tutte le informazioni si trovano sul sito del comune. Le domande/progetti presentate saranno valutate in relazione alle proposte d’intervento e accettate fino ad esaurimento della somma stanziata di 8mila euro. "Fare parte della comunità – commenta l’assessore all’Ambiente Emiliano Rabazzi - vuol dire in qualche modo impegnarsi un po’ del proprio tempo per renderla migliore. Lo si può fare in tanti modi".