Castiglione della Pescaia

Grosseto, 11 marzo 2018 - La bandiera gialla della Federazione italiana amici della bicicletta, che l’associazione ciclo-ambientalista assegna alle amministrazioni pubbliche partecipanti alla loro attenta selezione, mercoledì 21 marzo sarà consegnata durante una cerimonia in programma a Bologna, anche al Comune di Castiglione della Pescaia. Saliranno nel capoluogo bolognese a ritirarla il sindaco Giancarlo Farnetani e la sua vice Elena Nappi che ha anche le deleghe alle politiche ambientali.

“La Fiab – spiega il sindaco Farnetani – ha constatato che il territorio di Castiglione della Pescaia ha grandi potenzialità per lo sviluppo della mobilità sostenibile ed è a conoscenza che lavoriamo per incrementare tali possibilità”.

“Questa amministrazione – aggiunge il sindaco - ha attivato già da tempo un processo di realizzazione di percorsi ciclopedonali, sentieristica e iniziative per favorire l'utilizzo di mezzi alternativi all'automobile”. “Ai tracciati già esistenti – precisa Farnetani - come la ciclabile che dal centro abitato porta in direzione nord, verso Follonica, fino al bivio di Rocchette e la ciclabile che porta a sud, ai confini con il Comune di Grosseto, si aggiungono altri percorsi, realizzati di recente, come il collegamento tra la zona artigianale di Castiglione ed il centro”. “Come Amministrazione comunale – prosegue il primo cittadino del centro turistico – crediamo fortemente nella promozione dell’uso della bicicletta, mezzo necessario se si vuole favorire il decongestionamento del traffico nei mesi a forte affluenza turistica”.

“Già da alcuni anni il Comune – puntualizza il sindaco - ha realizzato a pochi metri di distanza dal centro un parcheggio scambiatore "Stop & go", dove è possibile parcheggiare gratuitamente l'auto e noleggiare, senza costi aggiuntivi, una bicicletta. Inoltre, per disincentivare l'uso della macchina anche da parte del personale comunale, è stato realizzato il Progetto "E-BIKE" con biciclette a pedalata assistita ad alto rendimento e ad emissioni zero, una speciale bicicletta che, oltre a non inquinare, è dotata di rilevatori della qualità dell'aria”.

“Sto seguendo personalmente – spiega il vicesindaco Elena Nappi – assieme al personale dell’Ente, la progettazione e tutto l’iter burocratico che porterà alla realizzazione di un itinerario ciclabile lungo l'asse della Ciclopista Tirrenica, un progetto che prevede il collegamento tra Ventimiglia e Roma, che attraversa il nostro territorio comunale, tra Scarlino e Grosseto, seguendo a grandi linee l’antico percorso costiero denominato Strada dei cavalleggeri o Strada della dogana. Saranno complessivamente 18 tratti che arriveranno ad una lunghezza complessiva di 40 chilometri, incluso quello che collega la ciclovia al porto di Punta Ala. Inoltre la stessa ciclovia potrà essere agevolmente collegata alla rete della sentieristica, già recuperata, mappata e percorribile, dal comune di Castiglione e dalle Bandite di Scarlino, dando l’ulteriore possibilità di raggiungere anche le frazioni del territorio quali Tirli, Buriano e Vetulonia”.

“E' stato inoltre approvato – ricorda il vicesindaco - un Piano della mobilità ciclistica, pensato per incentivare l'utilizzo delle due ruote su tutte le strade, comprese le zone collinari interne, in modo da valorizzare meglio l'entroterra e trasformare il nostro territorio in un luogo accogliente e sicuro per chi usa la bici in modo costante e continuativo” “La Comunità Europea e la Regione Toscana – conclude Elena Nappi - hanno scelto di coinvolgere il nostro Comune nella realizzazione di due progetti Europei: il primo, “Intense” ha l'obiettivo di individuare un itinerario turistico ciclabile dell'area transfrontaliera ed itinerari escursionistici che valorizzino e mettano in rete il patrimonio naturale e culturale, aumentandone l'accessibilità anche attraverso percorsi che conducono ad alcune “spiagge verdi" realizzate nell'ambito del secondo progetto: “Mitomed+”, che ha la finalità di creare una “green beach” dotata di accesso per disabili con passerelle ecocompatibili, ombrelloni, rastrelliere e assistenza per biciclette”. Castiglione della Pescaia si aggiunge alle 30 realtà italiane che Fiab ha già scelto come “ Comuni ciclabili”. Infatti, i dirigenti di questa associazione hanno ritenuto che la cittadina balneare sia all’avanguardia nell’adottare politiche a favore della mobilità ciclistica e premieranno l’impegno messo in pratica per rendere tutto il territorio più accogliente per chi si muove in bicicletta.