Raffaella Carrà
Raffaella Carrà

Monte Argentario (Grosseto), 3 settembre 2021 - Vigilia di consiglio comunale all’Argentario un po’ animata dopo il rinvio della prima convocazione di martedì scorso. Qualcuno pensava che nella seconda convocazione di ieri ci fosse stato, al momento della surroga del nuovo consigliere della maggioranza, lo stesso scompiglio in maggioranza e chi, invece, come il sindaco Francesco Borghini, era sicuro che, come aveva affermato al termine della prima convocazione "la maggioranza ha una sua consistenza, perché il consigliere che subentrerà farà parte di questo gruppo".

E così, ieri alle 14 tutti aspettavano il primo punto all’ordine del giorno per sapere chi, fra le due parti, avesse ragione. Dopo l’appello e la votazione sulla surroga del nuovo consigliere Antonella Galatolo, il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Sordini, ha comunicato che la surroga "purtroppo non era passata perché la votazione in era in parità, otto voti della maggioranza e otto della minoranza": tre consiglieri della maggioranza (Costagliola, Bagnoli e Lubrano), solo per questo argomento, avevano votato no insieme ai rappresentanti dell’opposizione. I lavori sono proseguiti con la comunicazione del sindaco di avere nominato come assessore esterno Cinzia Fanciulli con deleghe al turismo e al commercio. Subito dopo sono state votate alcune variazioni di bilancio di previsione per poi passare all’approvazione del rendiconto della gestione e del bilancio, dello stato patrimoniale e conto economico per l’esercizio 2020, della variazione programma triennale delle opere pubbliche 2021/2023 e dell’elenco annuale delle opere pubbliche per anno 2021. Non sono comunque mancati momenti di confronto verbale anche molto accesi fra i due schieramenti.

Gli animi si sono distesi e i consensi sono stati unanimi quando si è trattato di votare per il conferimento (sottolineanto da un applauso tanto caloroso quanto bipartisan) della cittadinanza onoraria a Raffaella Carrà.
"Un personaggio – ha detto il sindaco Francesco Borghini – così importante che amava l’Argentario e ci ha onorato in tutto il mondo. Inoltre i nuovi giardinetti pubblici al Valle saranno intitolati alla Carrà con una raffigurazione in ceramica che la famiglia sta preparando con una foto di Raffaella attorniata dai bambini che tanto amava, oltre ad un premio annuo che daremo ad una persona che si distinguerà nel sociale". Borghini ha poi confermato che le sue ceneri "saranno portate e conservate nella chiesina del cimitero di Porto Santo Stefano".
Eraldo Nieto