Assunzioni all’Asl sud est. La Cisl dice sì ma con riserva: "Serve una mappatura precisa"

Piccini: "Il piano prevede una serie di nuovi ingressi di personale assunto. Ma bisogna prorogare la validità della graduatoria per tutto il 2024 degli Oss".

Assunzioni all’Asl sud est. La Cisl dice sì ma con riserva: "Serve una mappatura precisa"

Assunzioni all’Asl sud est. La Cisl dice sì ma con riserva: "Serve una mappatura precisa"

"Bene il piano delle assunzioni dell’Asl Toscana sud est, ma serve una mappatura più precisa per capire quanti nuovi ingressi sono effettivamente previsti sui territori". Simona Piccini, segretaria generale della Cisl Funzione pubblica di Grosseto, commenta così l’incontro tra l’azienda sanitaria, le organizzazioni sindacali e le Rsu e che ha avuto per oggetto vari temi. "Per quanto riguarda le assunzioni, nonostante le difficoltà legate al rispetto del decreto Calabria prendiamo atto con soddisfazione – continua Piccini – che l’Asl Tse ha in programma un piano che porterà il personale assunto dalle 6900 unità del 2019 a 7845 in questo anno. Si tratta di numeri che riguardano l’intera azienda e quindi, avremmo bisogno di avere una mappatura più chiara sulla divisione di questo personale nelle tre province e, per la nostra area, della suddivisione tra varie zone del territorio. In questo modo potremmo comprendere dove c’è la maggior carenza del personale e quindi pensare ad assunzioni mirate". La Cisl Funzione pubblica ha espresso preoccupazione anche per le assunzioni degli operatori socio sanitari. "Nel piano delle assunzioni – dice Piccini – è previsto un contratto per un oss; sappiamo però che con i fondi Pnrr saranno aperte sette case di comunità. Per questo, chiederemo formalmente alla Regione Toscana di prorogare la validità della graduatoria per tutto il 2024, in modo che la Asl vi possa attingere per assumere il nuovo personale". Cisl giudica positivamente la costituzione di una commissione paritetica, un gruppo di lavoro composto da azienda, organizzazioni sindacali e Rsu, che discuta degli argomenti da presentare in delegazione trattante, per le eventuali modifiche