Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
30 gen 2022

Mike Francis, classe in musica e successo planetario. Tredici anni dalla sua morte

Francesco Puccioni era nato a Firenze: scalò le classifiche con milioni di copie. "Survivor" hit mondiale, poi la collaborazione con Amii Stewart. Morì a soli 47 anni

30 gen 2022
featured image
Mike Francis
featured image
Mike Francis

Firenze, 30 gennaio 2022 - Non aveva nemmeno 48 anni il cantautore e compositore Mike Francis quando lasciò questo mondo: era il 30 gennaio 2009 e a portarselo via, in un ospedale di Roma, fu un tumore ai polmoni. A lui si deve uno dei più famosi brani riempipista degli anni Ottanta, Survivor, che cantava con impeccabile inglese, frutto dei suoi studi superiori in una scuola anglofona romana. Ma Mike Francis era italianissimo, toscano per la precisione: al secolo Francesco Puccioni, nato a Firenze nel '61, poi adottato dalla Capitale. 

Il suo è un caso emblematico di talento che raggiunge il successo mondiale (le fonti parlano di 8 milioni di copie vendute): la sua musica è rimasta nel cuore di un'intera generazione per anni, basti pensare che anche nel nuovo secolo Francis riuscì a fare il tutto esaurito in concerto nelle Filippine. Talento accompagnato da curiosità musicale a tutto tondo, dal soul alla black music e a un'interpretazione elegante della musica elettronica, una miscela perfetta per gli anni Ottanta, quando il pop poteva essere bello. Ma attenzione, Mike Francis non fu una meteora, uno da un pezzo e via: per dire, fra le sue coriste aveva Giorgia e Rossana Casale. La musica l'aveva in casa (sua cugina è Grazia di Michele) e nel sangue. Dopo il boom planetario di Survivor, notevole fu la sua collaborazione con Amii Stewart, alla quale "regalò" brani come Friends e Together.

Puccioni-Francis ha continuato a fare musica per tutta la vita, da solista e con i Mystic Diversions, tanto che la sua ultima raccolta uscì poche settimane prima della sua prematura morte.

Luca Boldrini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?