Musica per il Festival d'Europa
Musica per il Festival d'Europa

Firenze, 7 maggio 2015 - Continua la maratona di 120 iniziative del Festival d’Europa, in corso fino a domenica in 40 luoghi di Firenze. Il filo conduttore della manifestazione riguarda la partecipazione attiva dei cittadini di fronte ai cambiamenti e alle sfide future dell’Europa. Nelle sedi istituzionali e in quelle più ludiche si parlerà dei nuovi modelli di integrazione, del fenomeno migratorio, del futuro dell’ecosistema digitale, di scuola e università in trasformazione, dei cambiamenti della mobilità urbana e della sicurezza alimentare. Ecco tutto il programma di oggi: Conferenza internazionale ‘The State of the Union’ dell’European University Institute. In attesa del presidente del Consiglio Matteo Renzi, domani a Palazzo Vecchio, continuano i lavori della conferenza alla Badia Fiesolana. Si parte con la tavola rotonda ‘Banking supervision - Global challenges and opportunities for the EU after’. Intervengono Andrea Enria, presidente European Banking Authority; Jonathan Faull, director general, DG Financial Stability, Financial Services and Capital Markets Union, European Commission; Eilís Ferran, professore di “Company e Securities Law”, Università degli Studi di Cambridge;Karel Lannoo, amministratore delegato, Centre for European Policy Studies; Hans-Wolfgang Micklitz, professore di Diritto dell'Economia, EUI. Dalle 14,30 alle 16 è in programma ‘Europe’s Role in Peacekeeping and Stabilization’, con Jennifer Welsh, professore di Relazioni Internazionali, EUI.

Dalle 16,30 alle 18 ‘Technology, Security and Freedom in an Urban Context’, panel sull’uso di innovazioni tecnologiche per la sicurezza urbana da parte delle autorità locali europee. I partecipanti porteranno degli esempi su come le loro città fanno uso di nuove opportunità e tecnologie per migliorare la qualità della vita e la sicurezza dei cittadini. Intervengono: Ahmed Aboutaleb, sindaco di Rotterdam; Ramon Espadaler Parcerisas, ministro degli Interni del Governo di Catalogna, Dario Nardella, Sindaco di Firenze; Guilherme Pinto, sindaco di Matosinhos e presidente della European Forum per la sicurezza urbana. Dalle 16,30 alle 18, nella sala del Capitolo, ‘Il mercato della cyber security e risposte politiche’. Con la diffusione esplosiva di internet, una parte importante delle nostre attività quotidiane si svolge on-line. E 'quindi essenziale per garantire la sicurezza e affidabilità dell'ecosistema in linea. Intervengono: Giovanni Amendola, responsabile rapporti con le autorità internazionali di Telecom Italia; Laura Bononcini, capo della Public Policy di Facebook Italia; Wassim Chourbaji, vice presidente dei Government Affairs, Qualcomm; Nicklas Lundblad, senior director della “Public Policy and Government Relations for Europe and the EU” di Google. Dalle 18 alle 19,15 The ‘Fourth Estate’ in the ‘State of Surveillance’. La pubblicazione dei file Snowden di The Guardian ha mostrato come i governi stiano usando la sorveglianza di massa in modo sistematico, indiscriminato e modo illecito. Con Guy Berger, direttore per la libertà di espressione e Media Development di Unesco, Lorena Boix Alonso, capo dell'unità convergenti di media e contenuti Unità, DG Connect, Commissione europea; Mogens Blicher Bjerregård, presidente della Federazione europea dei Giornalisti. I lavori della conferenza si possono seguire anche sul web in streaming: http://www.festivaldeuropa.eu/the-state-of-the-union-live/ Palco di Santa Maria Novella (dalle 10 alle 23): oggi è il giorno delle scuole di musica delle province di Firenze ed Arezzo. La mattina, dopo l’incontro ‘Le emozioni a scuola. Educazione affettiva e apprendimento emotivo’, con il regista Federico Bondi, inizia la maratona di performance musicali.

Sul palco: Istituto Comprensivo Compagni Carducci, il Ghiberti e Le Cure, il Pirandello, la Banda de’ Sonati di Firenze. La musica riprende nel pomeriggio alle 16 con le esibizioni dell’ Istituto Comprensivo Masaccio di Firenze, del Liceo musicale Dante di Firenze e del Liceo musicale Petrarca di Arezzo. Oggi si festeggia anche il decimo compleanno dei gemellaggi elettronici tra scuole (eTwinning) celebrato in contemporanea in tutta Europa e a Firenze con 500 palloncini lanciati in aria. La Notte Blu delle Murate: In cartellone di 50 eventi no stop, tra laboratori interattivi, esibizioni di arte circense, live cooking, piece teatrali, cinema, fotografia e concerti live. In primo piano cibo e sicurezza alimentare, in virtù della concomitanza con Expo 2015, ma anche dibattiti e laboratori legati alla cooperazione e interazione tra culture diverse per un futuro sostenibile. Villa Ruspoli (piazza Indipendenza): Tra gli argomenti in primo piano l’analisi del fenomeno migratorio, a cui sono dedicati: il seminario ‘L’approccio globale dell’Unione Europea alle politiche migratorie: dalla cooperazione allo sviluppo dell’accoglienza’, oggi dalle 10 alle 16.30 a Villa Ruspoli. Promosso da Università di Firenze Dipartimento di Scienze giuridiche - Laboratorio DIR.S.A. in collaborazione con ASGI, Concord Italia e Oxfam Italia, affronterà il tema dell’immigrazione e dell’asilo a partire dalle relazioni con i paesi di origine e transito dei migranti, sino alle politiche di integrazione. Villa Schifanoia (via Boccaccio 121, Fiesole): In programma una riflessione sul tema delle Città metropolitane europee con il convegno ‘Metronet. Un nuovo percorso per la governance delle città metropolitane europee’, oggi a Villa Schifanoia, a cui parteciperà anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella. Fondazione Circolo Fratelli Rosselli (via degli Alfani 101r): Si parla di una nuova idea di Europa al convegno ‘Le culture politiche per il rilancio di un’idea di Europa’ (oggi alle 17).

Presenti Valdo Spini (Presidente AICI, Associazione delle istituzioni di cultura italiane); Nicola Antonetti (Istituto Luigi Sturzo); Mario Lupo (Fondazione Einaudi); Tommaso Nencioni (Fondazione Circolo Rosselli); Elena Paciotti (Fondazione Lelio e Lisli Basso – ISSOCO); Silvio Pons (Fondazione Istituto Gramsci). Osservatorio Astrofisico di Arcetri: ‘L'Europa nello spazio: la missione Rosetta’ è la conferenza di esperti dell'Agenzia spaziale europea (ESA). La sonda Rosetta è attualmente in orbita intorno a una cometa e ne seguirà l'evoluzione al passaggio intorno al Sole. In programma l’osservazione diretta del cielo, da parte di tutto il pubblico presente e senza limiti di età, attraverso i telescopi. (oggi e domani alle 21 Ingresso libero). Il concorso per le scuole: La caratura scientifica della conferenza dell’Istituto Europeo è la punta di diamante di un progetto didattico e un concorso iniziati da tempo nel territorio di Firenze grazie al Comune di Firenze, alla Regione e alla Città Metropolitana. A questo proposito Giampiero Mongatti, sindaco di Barberino del Mugello, titolare per la Città metropolitana della delega per Edilizia scolastica e Programmazione della rete scolastica, ha ringraziato le due nuove entrate nel progetto didattico, Fabbrica Europa e il Popolo del Blues. Proprio quest’ultimo, associazione culturale fondata da Ernesto De Pascale e adesso guidato da Fabrizio Berti, Michele Manzotti e Giulia Nuti, ha già portato in due scuole superiori l’interessante tema della storia del Blues nella costruzione dell’Europa. Le lezioni, dai primitivi del Mississippi all’evoluzione inglese dei Rolling Stones e dei Led Zeppelin, sono state tenute dal Popolo del Blues all’Istituto Leonardo da Vinci e al Volta Gobetti di Bagno a Ripoli, dove gli argomenti trattati diventeranno materia di esame di maturità. Tutto il programma del Festival su: www.festivaldeuropa.eu hashtag #FDE15.

Laura Tabegna