La vigilia di San Valentino? E’ la festa dell’amore clandestino. Ecco chi l’ha istituita

Sempre più spesso il tradimento si consuma nel mondo virtuale. Occhio alle scuse più gettonate di chi festeggia il ‘Mistress Day’ con l’amante

Infedeltà in aumento (foto Ansa)
Infedeltà in aumento (foto Ansa)

Firenze, 13 febbraio 2024 – Oggi, vigilia di San Valentino, è una festa speciale: si celebra infatti il ‘Mistress Day’, il giorno dedicato agli amanti, o meglio all’amore clandestino.

Tutto è nato una decina di anni fa, quando da una ricerca pubblicata dal New York Post emerse un dato che fece riflettere: si notò che il 13 febbraio si registrava un’impennata di prenotazioni in alberghi, locali e ristoranti.

Ma visto che non era ancora la festa degli innamorati, si andò a fondo alla questione e venne scoperto che quel proliferare di prenotazioni erano dovute alle coppie non ufficiali, clandestine, costrette a festeggiare di nascosto, non potendolo fare alla luce del sole. Ma quante sono le coppie infedeli in Italia? Una stima l’ha fatta Ashley Madison, il portale di incontri extraconiugali, in base alla quale ben il 73 per cento degli italiani festeggia, o almeno vorrebbe festeggiare, il Mistress Day.

Sempre secondo questa indagine, il 35 per cento delle coppie clandestine ha la sfacciataggine di fare una doppia prenotazione, e così porta nello stesso posto oggi l’amante e domani, san Valentino, la partner ufficiale.

Le scuse per allontanarsi da casa? Il 54 per cento delle donne si giustifica col partner di doversi allontanare per fare una visita ai familiari, mentre il 35 per cento degli uomini s’inventa che un amico in crisi ha bisogno di aiuto.

La scusa più gettonata resta però il classico viaggio di lavoro. Il volto del tradimento oggi, spesso è cyber, 'consumato' attraverso messaggini, foto hard ed evitando complicazioni sentimentali. Non più connotato negativamente, ma considerato un'esperienza utile alla persona e alla coppia e che non si accompagna a sensi di colpa.

A descrivere l'infedeltà ai nostri tempi è Rita D’amico dell'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione (Istc-Cnr) che spiega: i tradimenti negli ultimi 20 anni sono notevolmente aumentati; dal '94 al 2008 in Usa "la percentuale di chi ammette di aver avuto un rapporto sessuale fuori dalla coppia è salita dal 21 al 24% per gli uomini e dall'11% al 15% per le donne. In Europa le percentuali sono più alte: dal 10 al 24% per le donne e dal 16 al 38% per gli uomini".

Per l'Italia, continua, gli ultimi dati attendibili risalgono al 2010: su un campione di 7000 persone hanno tradito quasi il 70% dei maschi e più del 50% delle donne. Inoltre, se negli anni '50 e 60 si era infedeli avendo rapporti sessuali al di fuori della relazione coniugale, l’infedeltà implica oggi una più ampia categoria di comportamenti.

Ad esempio flirtare, visitare strip club, l'uso della pornografia e avere fantasie sessuali con una persona diversa dal partner; anche il cybersex, come 'incontri' online con qualcuno verso cui si ha un interesse sessuale, la pornografia on-line e poi i cosiddetti sexting, l'invio di messaggi (in cui si allude a un incontro erotico) o di immagini hard, spiega D’Amico che ha scritto un libro sul tema ‘Amori e infedeltà’ (Franco Angeli).

Sono cambiati anche gli amanti: le infedeltà tra persone entrambe già impegnate sono oggi più frequenti per evitare che l'amante s'innamori e pretenda qualcosa di diverso. Inoltre, oggi l'amante è spesso un ex ritrovato su Facebook poiché è più facile allacciare un rapporto quando in passato c'è stata intimità.

Infine oggi si tradisce con meno sensi di colpa e meno empatia, l'interesse per il proprio benessere prevale sul bene del partner e quindi non si è frenati dal pensiero che soffra. Non solo il tradimento è stato sdoganato, ma anche i sex toys negli ultimi anni sono diventati sempre più accettati e popolari, tant’è che il brand Lelo ha stilato una serie di consigli per mantenere accesa la scintilla della passione in una relazione a lungo termine, riservando delle promozioni a tutti gli innamorati fino al 23 febbraio, per una festa degli innamorati speciale che non dura solo un giorno. E siccome esistono molte sfaccettature dell’amore, oggi si festeggia anche il Galentine’s Day, il legame inossidabile che c’è tra le amiche.

Nasce oggi Georges Simenon nato il 13 febbraio del 1903 a Liegi. Autore di vari romanzi, è noto al grande pubblico per aver creato il celebre personaggio del commissario Maigret. Una sua frase celebre calza a pennello per la giornata degli amanti di oggi. Ha scritto infatti: “Per principio, io dubito degli alibi troppo solidi... Un innocente non ha quasi mai un alibi di ferro.”  

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro