Il tecnico viola, Beppe Iachini (Germogli)
Il tecnico viola, Beppe Iachini (Germogli)

Firenze, 1 agosto 2020 - "Poiché sono molto affezionato alla Fiorentina, a Firenze e a questa maglia" essere riconfermato sulla panchina viola, "è un motivo di grande soddisfazione e gioia. Nello stesso tempo ringrazio tutta la società: dal presidente Commisso al direttore Joe Barone e Daniele Pradè per la fiducia che hanno riposto in me. Abbiamo tanto lavoro da fare e dobbiamo finire bene questo campionato".

Lo ha detto il tecnico della Fiorentina, Giuseppe Iachini, nei giorni scorsi riconfermato ufficialmente dal club gigliato guidato da Rocco Commisso sulla panchina viola anche per la prossima stagione.

"Quali sono le ambizioni per la prossima stagione? E' ancora presto perché non ho ancora avuto modo di parlare con il presidente e i direttori - ha aggiunto Iachini alla vigilia della sfida con la Spal già retrocessa - Queste sono cose che dalle prossime settimane si potranno iniziare ad affrontare. I progetti, i programmi e le ambizioni vengono determinate e dettate dalla proprietà, e se ne parlerà. Adesso finiamo questo campionato, a testa alta, consci di aver fatto un ottimo percorso di lavoro insieme e che dobbiamo cercare di finire al meglio".

"Sono arrivato che c'era una situazione molto difficile, di paura, tensione, con una posizione di classifica molto preoccupante e dovevamo migliorare tanti aspetti - ha aggiunto l'allenatore dei toscani - Abbiamo fatto un ottimo percorso nonostante le tante difficolta'. Adesso andremo a Ferrara per fare l'ultima partita, per onorarla al meglio, e per cercare di fare più punti possibili come sta nel nostro Dna e come è nella mentalita'che ci siamo costruiti".

Al 'Mazza' di Ferrara, contro la Spal, "mi aspetto, a prescindere da chi andrà' in campo, una squadra che faccia la sua partita, che sia ancora concentrata, che dia tutto fino all'ultimo secondo per portare a casa piu' punti possibili perché' questo è il nostro obiettivo".