Un uomo disperato per i debiti contratti
Un uomo disperato per i debiti contratti

Roma, 4 settembre 2021 – Saranno automaticamente stralciati entro il 31 ottobre 2021 i debiti fino a 5mila euro iscritti a ruolo e affidati all'Agenzia delle Entrate-Riscossione tra il 1 gennaio 2000 il 31 dicembre 2010. E' quanto prevede il decreto Sostegni del 22 marzo scorso.

Per ottenere l'annullamento dei debiti, dunque, il contribuente non dovrà presentare alcuna domanda. Cliccando qui è possibile verificare se nel piano di pagamento della 'Rottamazione-ter' e del 'Saldo e stralcio' sono presenti debiti che potrebbero essere annullati.

Sono interessati dal condono solo i debiti fino a 5mila euro, comprensivi di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni. La condizione prevista per l’annullamento dei debiti riferiti a persone fisiche è che, nel periodo d’imposta 2019, sia stato conseguito un reddito imponibile ai fini delle imposte fino a 30 mila euro. Per i soggetti diversi dalle persone fisiche, per individuare il reddito imponibile si deve far riferimento al periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2019.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione procederà d’ufficio alla cancellazione dei ruoli il 31 ottobre, ma gli ex debitori potranno verificare l'avvenuta cancellazione solo dal 1 dicembre 2021.