MAURIZIO COSTANZO
Cultura e spettacoli

Vicchio, si apre la stagione del teatro Giotto. Al via la campagna abbonamenti

Tra i protagonisti Lella Costa, Filippo Nigro, Marina Massironi, Dario Ballantini, Peppe Servillo, la Compagnia Lombardi-Tiezzi

Toni Servillo

Toni Servillo

Vicchio, 18 ottobre 2023 – Al via venerdì 17 novembre la stagione del Teatro Giotto di Vicchio. Un programma di otto appuntamenti con prosa e musica fino al 22 marzo. Lella Costa, Filippo Nigro, Marina Massironi, Dario Ballantini, Peppe Servillo, la Compagnia Lombardi-Tiezzi, Gianfelice Imparato, Fabio Canino sono tra i protagonisti del cartellone che nasce dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale di Vicchio e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus (riconosciuta dal Ministero della Cultura come primo Circuito Multidisciplinare in Italia per il 2023)..Anche per la stagione 2023/2024 il Giotto presenta un programma con autori ed interpreti di spessore nazionale per una proposta culturale che si rivolge ad un’ampia platea di spettatori. I vecchi abbonamenti possono essere rinnovati fino a sabato 28 ottobre. Per i nuovi abbonamenti ci sarà tempo da lunedì 30 ottobre a giovedì 9 novembre. Ad aprire la stagione teatrale, venerdì 17 novembre (ore 21,15, come per tutti gli spettacoli), saranno Lella Costa ed Elia Schilton con lo spettacolo Le nostre anime di notte, mentre sabato 9 dicembre salirà su palco Filippo Nigro per Every brilliant thing. Le cose per cui vale la pena vivere.

Venerdì 15 dicembre la Compagnia Lombardi-Tiezzi presenta Antichi maestri; venerdì 12 gennaio al Giotto arrivano Le opere complete di William Shakespeare in 90 minuti e venerdì 26 gennaio lo spettacolo Il malloppo con Gianfelice Imparato, Marina Massironi e Valerio Santoro. Ancora, venerdì 23 febbraio Dario Ballantini porta in scena il suo Ballantini e Petrolini, mentre venerdì 15 marzo Fabio Canino sarà il protagonista di Fiesta.

Ultimo appuntamento in stagione, venerdì 22 marzo: in occasione della rassegna Giotto Jazz Festival, Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite presentano L’anno che verrà. Canzoni di Lucio Dalla. “Anche questa volta proponiamo con la Fondazione Toscana Spettacolo una stagione teatrale assolutamente di qualità, che si rivolge a un pubblico variegato, per interessi e gusti. Insomma un’offerta che intende raggiungere e soddisfare differenti fasce di pubblico - spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Vicchio, Sandra Pieri – e, guardando alle precedenti stagioni che hanno registrato sold out e numerose presenze, sono certa che anche quest’anno incontrerà l’apprezzamento e la partecipazione dei nostri cittadini”.

“Siamo orgogliosi – sottolinea la presidente della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – di presentare una nuova stagione che, come da tradizione, si caratterizza per l’assoluta qualità della proposta. Un cartellone ricco di contenuti, in grado di coinvolgere gli spettatori, che anche la scorsa stagione hanno risposto con una partecipazione straordinaria, confermando la grande vivacità culturale del territorio e il valore del lavoro che, con dedizione, portiamo avanti con l’amministrazione comunale”. Maurizio Costanzo