Firenze, il 3 dicembre torna la Domenica Metropolitana

E' la giornata nella quale tutti i residenti della Città Metropolitana di Firenze potranno visitare gratuitamente i musei cittadini

La mostra di Depero a Palazzo Medici Riccardo

La mostra di Depero a Palazzo Medici Riccardo

Firenze, 28 novembre 2023 - Domenica 3 dicembre torna la Domenica Metropolitana, giornata nella quale tutti i residenti della Città Metropolitana di Firenze potranno visitare gratuitamente i musei cittadini e prendere parte alle numerose visite e attività in programma, sviluppate grazie al Comune di Firenze, alla Città Metropolitana di Firenze e a Mus.e, con il supporto di Giotto, love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini.   È stata da poco inaugurata la mostra Giovanni Stradano a Firenze 1523-2023. Le più strane e belle invenzioni del mondo in Palazzo Vecchio. La mostra, promossa dall’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con Unesco del Comune di Firenze e da Mus.e, è la prima dedicata al pittore Giovanni Stradano a Firenze. L’esibizione, organizzata per i cinquecento anni dalla sua nascita, si propone di essere un evento eccezionale per celebrare l’artista fiammingo che molto operò per la città nella quale scelse di vivere fino alla fine dei suoi ottantadue anni.   Nell’occasione del cinquecentenario della morte del pittore Pietro Vannucci, detto il Perugino, inoltre, l’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con Unesco del Comune di Firenze e Mus.e propongono, grazie a una fruttuosa collaborazione con la Galleria dell’Accademia di Firenze, una straordinaria visita fra le sale del museo. Qui, grazie ad un racconto che ripercorrerà le attività della bottega fiorentina del Perugino, sarà possibile ammirare alcuni pregiati capolavori del pittore dal vivo.   Continuano inoltre le visite alle grandi mostre dell’autunno fiorentino: ampia la proposta per Museo Novecento dove sarà possibile apprezzare l’opera di Cecily Brown, artista fra le più affermate nel panorama internazionale contemporaneo, si potrà visitare inoltre la mostra Mapplethorpe Von Gloeden. Beauty And Desire, che approfondirà il rapporto tra il lavoro fotografico dello statunitense Robert Mapplethorpe e gli scatti del tedesco Wilhelm von Gloeden. A Palazzo Medici Riccardi sarà possibile visitare oltre a “Federigo Angeli. Il rinascimento fiorentino nel XX secolo”, “Viaggio di luce” la grande mostra monografica Depero. Cavalcata fantastica, che permetterà di immergersi tra le opere dell’artista Fortunato Depero: disegni, collage, dipinti e tarsie in panno di qualità e impatto, esiti felici della creatività dell’artista e della poliedricità del suo linguaggio. Presso Pad è in corso la personale dell’artista italo-argentina Mariana Ferratto, Libertà clandestine: un progetto che affronta e racconta gli spazi di “libertà” e “creatività clandestina” che i prigionieri politici argentini hanno conquistato durante la dittatura argentina del 1976-83.   Fra le numerose proposte di visite, ai giovani e agli adulti segnaliamo le visite condotte dai mediatori AMIR sia a Palazzo Vecchio sia al Museo Novecento, che offriranno uno sguardo policentrico sul patrimonio artistico dei Musei Civici Fiorentini, e la visita presso la Chiesa di Santa Maria del Carmine dove sarà possibile accedere ai ponteggi allestiti per gli interventi di diagnostica e restauro presso la Cappella Brancacci e osservare a distanza ravvicinata gli affreschi di Masaccio, Masolino e Filippino Lippi. Le famiglie con bambini potranno invece partecipare in Palazzo Vecchio alle attività In bottega: dipingere in fresco e Vita di corte e in Palazzo Medici Riccardi all’atelier artistico Depero: estro colorato.   Tutte le visite guidate e le attività sono gratuite e la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro