Viabilità La citta rallenta ancora. Arriva la zona trenta in via del Cuoco

Il nuovo limite pronto a entrare in vigore. L’assessore alla mobilità Pecchioli: "Velocità prima causa di incidente"

Viabilità La citta rallenta ancora. Arriva la zona trenta in via del Cuoco

Viabilità La citta rallenta ancora. Arriva la zona trenta in via del Cuoco

Anche via del Cuoco, a Querceto, entra nel novero, delle strade sestesi ad ‘andatura slow’ ovvero con un limite di velocità fissato a 30 chilometri orari. Il provvedimento, che scatterà ufficialmente dall’apposizione della nuova segnaletica, prevede anche l’installazione di un dosso rallentatore ad una distanza appropriata dagli incroci e dai fabbricati e la realizzazione di un percorso pedonale protetto a margine della carreggiata ed è stato deciso per garantire la sicurezza, in particolare dei pedoni, vista la particolare ‘geometria’ e conformazione della strada e la velocità del traffico in transito. L’elenco delle strade in cui questi provvedimenti sono stati adottati è piuttosto lungo e comprende, fra l’altro, anche arterie del centro cittadino ma in realtà le zone 30 ‘codificate’ sono un numero ridotto, quella dell’area di piazza Ghiberti (la prima istituita nel 2011), del Polo scientifico universitario e di Colonnata, ma il numero potrebbe crescere ancora, in particolari condizioni, come conferma l’assessore alla Mobilità Claudia Pecchioli: "Ad oggi – dice infatti - nella nostra città ci sono tre zone 30 propriamente dette, ma anche un gran numero di strade sulle quali, in tutto o in parte, è in vigore il limite di 30 chilometri orari. Come emerge anche dai dati riguardanti l’incidentalità, la velocità è la prima causa di incidenti che molto spesso coinvolgono pedoni e utenti deboli della strada. Attualmente è in corso l’aggiornamento del Piano del Traffico, con un lungo lavoro di studio e approfondimento tecnico. La prospettiva è quella di razionalizzare l’assetto attuale, valutando l’estensione o la riorganizzazione delle strade che già oggi hanno i 30 chilometri orari come limite in vere e proprie zone 30, tenendo conto delle caratteristiche dei luoghi, dei quartieri, la vocazione residenziale o commerciale".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro