Aifa, ok per vaccinazioni ad adolescenti (Imagoeconomica)
Aifa, ok per vaccinazioni ad adolescenti (Imagoeconomica)

Roma, 5 giugno 2021 - La miocardite può essere un raro effetto collaterale del vaccino anti Covid Pfizer-BioNTech negli adolescenti, secondo i pediatri che hanno riportato sette casi in tutti gli Stati Uniti. Gli adolescenti precedentemente sani, tutti maschi, hanno sviluppato dolore al petto entro quattro giorni dalla loro seconda dose. Gli esami di risonanza magnetica hanno mostrato miocardite o infiammazione del muscolo cardiaco. 

"Fortunatamente, nessuno dei nostri pazienti era gravemente malato", hanno riferito gli autori venerdì su Pediatrics. I sintomi dei ragazzi si sono risolti, “per fortuna, rapidamente" con i farmaci. Sull’argomento è intervenuto anche Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, nella conferenza stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio regionale sull'epidemia di Covid-19: “Ancora non ci sono delle valutazioni definitive. E' stata segnalata molto recentemente questa comparsa di miocardite, soprattutto in persone al di sotto dei 20 anni (16-20 anni). In genere si tratta di miocarditi apparentemente lievi, che si risolvono nel giro di alcune settimane. Quando si va a fare il monitoraggio dei vaccini, scopriamo che c'è un'incidenza di base di queste malattie che non viene valutata e conosciuta. Si sta cercando di valutare l'eccesso di miocardite in quella fascia d'età, soprattutto nei ragazzi di sesso maschile. Al momento non ci però sono dei dati definitivi".

“Qualcuno - aggiunge Rezza, - sostiene che poiché giovani non incorrono in una malattia seria, forse non vale la pena vaccinarli. Ma prima di esprimere un giudizio definitivo su questo, tenuto conto che spesso sono i giovani a trainare l'epidemia, direi di attendere appunto dati più completi”.