Sabato, durante la maxi manifestazione, gli operai Gkn hanno fatto appello al Parlamento per la presentazione del loro disegno di legge che punta a contrastare l’impoverimento produttivo e occupazionale del territorio e della comunità. Il testo è frutto di un lavoro congiunto

tra i lavoratori e i giuristi solidali. "E’ l’unico testo che risponde alle richieste dei lavoratori banalmente perché non è stato scritto ‘sulle’ loro teste ma ‘con’ le loro teste. E la petizione lanciata in due giorni ha quasi raggiunto le 4000 firme" fa sapere Matteo Mantero, senatore di "Potere al popolo" che porterà in Parlamento questo disegno di legge. "Così darò voce all’assemblea permanente degli operai presentando questo lavoro perché venga votato e approvato dagli altri miei colleghi e colleghe parlamentari - dice il senatore- . Sulla carta infatti esiste già una maggioranza pronta

a risolvere la questione.

I rappresentanti, più o meno noti, di M5s, Pd e Leu ora hanno la possibilità di passare ai fatti, approvando questo ddl".

B. B.