Tpl I rimborsi per gli studenti. Abbonarsi costerà il 40% in meno

Misura finanziata dai Comuni. Investimento da 40mila euro. Masti e Romiti: "Era necessario. Così si inquina di meno".

Tpl I rimborsi per gli studenti. Abbonarsi costerà il 40% in meno

Tpl I rimborsi per gli studenti. Abbonarsi costerà il 40% in meno

Fino al 40% di rimborso per chi si sposta con l’autobus. I Comuni di San Casciano e Greve in Chianti hanno varato una nuova misura a sostegno dei pendolari. Grazie alla quale gli studenti e i lavoratori potranno essere rimborsati sull’acquisto dell’abbonamento.

Per finanziare questa iniziativa le due amministrazioni hanno destinato in tutto 40mila euro con l’obiettivo di favorire e incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico. La misura, che estende ed integra l’agevolazione tariffaria proposta dalla Città Metropolitana, è valida per l’acquisto di un solo abbonamento non precedentemente utilizzato per lo stesso Bonus Back della Città Metropolitana. Gli studenti degli Istituti Superiori residenti nei Comuni di di San Casciano e Greve potranno avere il rimborso del 40% del costo di un abbonamento trimestrale extraurbano e urbano valido per il trimestre dicembre-febbraio o gennaio-marzo. Il rimborso è invece del 30% per i lavoratori o i cosiddetti assidui fruitori del Tpl, mentre l’agevolazione è del 40% per chi si abbona a partire da oggi. Le stesse condizioni valgono per gli studenti universitari che usufruiscono di un abbonamento extraurbano. A Greve il rimborso del 40% vale anche per gli studenti delle medie.

Come spiegano Elisabetta Masti, vicesindaca del Comune di San Casciano e Stefano Romiti, assessore del Comune di Greve in Chianti "da un lato la scelta è stata dettata dalla necessità di supportare economicamente i pendolari e offrire un’opportunità in più a coloro che per motivi di studio e lavoro usufruiscono assiduamente del servizio. L’altra spinta è di carattere ambientale, l’iniziativa vuole di fatto incentivare la mobilità sostenibile e ridurre l’emissione delle sostanze inquinanti". Le domande potranno essere presentate dal 18 dicembre al 31 gennaio attraverso il format che sarà pubblicato sulle reti civiche di San Casciano e Greve. Si potrà accedere tramite Spid, Cie e Cns.

Andrea Settefonti

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro