"Da troppo tempo risciò, caddy, golfcar, ecc. spadroneggiano in barba al decoro e alle restrizioni che un’area Unesco dovrebbe vedere applica- te". E’ l’accusa firmata dai rappresentanti di Confartigianato Taxi, Sitafi Federtaxi Cisal, Ugl Taxi, Uil Taxi, Unica Taxi Cgil e Uritaxi. "Ogni giorno – affermano – vediamo in piazza San Giovanni, in piazza della Repubblica, in piazza San Firenze, in piazza Duomo sedicenti guide turistiche che offrono percorsi turistici. Chi li autorizza? Secondo noi queste attività sono abusive e non in regola con le leggi sul trasporto di persone, che secondo il Codice della strada può essere fatto solo da taxi e Ncc". Proprio nelle ultime ore i vigili hanno sanzionato e fermato due risciò, una ‘navetta turistica’ e un mezzo intestato a un’associazio- ne culturale per attività di noleggio abusivo.