Firenze, 15 gennaio 2022 – E' successo nelle prime ore della mattina del 13 gennaio 2022, nella strada più elegante di Firenze, in via Tornabuoni, davanti al negozio di Valentino. Nel video diventato virale sui social si vede chiaramente un tassista che litiga con una cliente e che poi alza le mani contro di lei, con un violento ceffone. La causa scatenante sarebbero le proteste della donna per i 12 euro già caricati sul tassametro alla partenza.

“Che vergogna. E' un fatto gravissimo per una città come Firenze. Mi auguro che le forze dell'ordine e le autorità giudiziarie individuino queta persona che merita di essere perseguita con la massima severità”, scrive il sindaco Dario Nardella a commento del post pubblicato su Instagram da Selvaggia Lucarelli, che chiede di togliere la licenza al tassista.

Prende le distanze da quanto è accaduto la cooperativa di cui è socio il tassista che si vede nel video. “Il 4242, presa visione del video, condanna senza riserve il comportamento del collega, qualunque siano gli accadimenti in precedenza occorsi”, scrive in una nota.

“Il 4242 ha già provveduto ad aprire un procedimento disciplinare per accertare i fatti ed eventualmente adottare gli atti previsti dallo Statuto e dal Regolamento interno della cooperativa per questi casi, fermo restando che ogni provvedimento relativo alla licenza non può che rientrare nella competenza esclusiva dell'amministrazione comunale".

Il Comune: "Immediata sospensione della licenza del tassista"

Il Comune di Firenze sospende la licenza del tassista. "Quanto accaduto in via Tornabuoni è un fatto gravissimo e inaccettabile, che condanniamo con fermezza. Per questo l'amministrazione si sta muovendo con massima celerità", sottolinea l'assessore alle Attività produttive, Federico Gianassi. Gianassi comunica che, appena appresa la notizia della violenza contro una cliente, Palazzo Vecchio, pur in attesa delle procedure di accertamento dei fatti da parte delle autorità, ha già attivato i propri uffici competenti e ha convocato d'urgenza la commissione comunale taxi per esaminare l'accaduto e adottare i necessari provvedimenti. La commissione è stata convocata mercoledì 19 gennaio "e, in attesa della riunione della commissione, è stata comunque disposta l'immediata sospensione della licenza del tassista", si spiega dal municipio.