"Stanno tutti bene ma i responsabili saranno puniti". La dirigente scolastica Laura Giannini parlerà con i ragazzi

21 ragazzi sono finiti in ospedale e circa 200 sono stati evacuati a causa dello spargimento di spray urticante in un istituto scolastico di Firenze. La dirigente scolastica si preoccupa per la salute dei ragazzi e annuncia che saranno assunte le responsabilità. La polizia indagherà per trovare i responsabili.

"La mia prima preoccupazione è stata la salute dei ragazzi". Ma poi è scattata la denuncia. Così Laura Giannini, dirigente scolastica dell’istituto superiore Morante-Ginori Conti di via Chiantigiana, dove venerdì scorso sono finiti in ospedale 21 ragazzi e circa 200 sono stati evacuati nel cortile, in seguito allo spargimento nell’aria di spray urticante. "Chi ha le responsabilità se le dovrà assumere", ribadisce. Al momento, da quello che mi risultata, stanno tutti bene". Dopo le giuste apprensioni per i suoi ragazzi, la dirigente scolastica si occuperà delle ’pratiche burocratiche’. "Il mio obiettivo è fare buona scuola lavorando seriamente e tutti insieme, docenti, personale e ragazzi. Creare disagio è l’obiettivo di chi fa certi atti, non della scuola" dice Giannini. La dirigente ancora non si spiega l’accaduto. "Atto doloso? Atto da irresponsabili? “Non capisco proprio perché utilizzare lo spray per danneggiare compagni" racconta ancora, molto amareggiata ma si augura "di trovare il responsabile o i responsabili il prima possibile". E su questo una mano darà la polizia.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro