"Sorgane e Ponte a Ema non siano dimenticati"

Assemblea degli abitanti sui problemi più scottanti dalla tramvia al porta a porta.

BAGNO A RIPOLI

Partecipata assemblea al circolo di Sorgane per il secondo appuntamento di confronto organizzato dal consigliere di Bagno a Ripoli Sonia Redini (Cittadinanza attiva), dai consiglieri fiorentini Dmitrij Palagi e Antonella Bundu (Sinistra Progetto Comune) e dal collega del quartiere 3 Luigi Casamento.

I consiglieri hanno portato risposte alle domande avanzate dai cittadini nello scorso incontro.

"Sul fontanello di piazza Istria – hanno spiegato – ci sono cattive notizie: non è prevista la sua installazione. Ne arriveranno 3 in viale Croce, ma sembra non saranno quelli di alta qualità". Era stata richiesta anche l’apertura di uno sportello bancario: "Le istituzioni hanno riconosciuto l’esigenza, ma senza risposte". Sulla viabilità c’è preoccupazione unanime in vista dei cantieri della tramvia, mentre gli animi si dividono sul porta a porta, tra pro e contro. I consiglieri promettono un nuovo incontro e nuove sollecitazioni ai rispettivi enti "senza fini elettorali, ma per un impegno comune per Sorgane e Ponte a Ema, perché smettano di essere luoghi di confine dimenticati".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro