Ripartono i lavori per la realizzazione del terzo lotto della circonvallazione a via Roma, a Signa. Dopo lo stop legato all’emergenza Coronavirus, l’entrata nella cosiddetta Fase 2 bis ha permesso alle imprese di riorganizzarsi e di ripensare ai progetti lasciati in sospeso. "Per questo – spiega il sindaco di Signa, Giampiero Fossi...

 

Ripartono i lavori per la realizzazione del terzo lotto della circonvallazione a via Roma, a Signa. Dopo lo stop legato all’emergenza Coronavirus, l’entrata nella cosiddetta Fase 2 bis ha permesso alle imprese di riorganizzarsi e di ripensare ai progetti lasciati in sospeso. "Per questo – spiega il sindaco di Signa, Giampiero Fossi (foto) – l’amministrazione comunale, insieme all’impresa Rosi Leopoldo Spa, ha deciso di adeguare il piano di sicurezza per definire nel dettaglio le modalità di lavoro. Siamo felici di poter riaprire il cantiere per il primo stralcio del terzo lotto – ha detto ancora Fossi -. Anche questo, insieme a molti altri, è un segnale forte di ripresa e ripartenza dopo un lungo periodo di arresto legato dall’emergenza sanitaria che ci ha colpiti".

Per il completamento della strada, che presumibilmente verrà inaugurata e aperta alla viabilità nel mese di luglio, restano da eseguire la segnaletica orizzontale e verticale, le finiture sulla fognatura e alcuni spostamenti di terra per il perfezionamento delle fossette di scolo e della banchina stradale. Questa fase di cantieri sarà poi seguita da prove di assestamento e collaudo. Gli interventi per il completamento di via Arte della Paglia andranno poi avanti ulteriormente nei prossimi mesi e anni. L’obbiettivo infatti è arrivare da un lato fino alla rotonda dell’Indicatore e dall’altro al ponte sul fiume Arno. Per questa seconda tranche di lavori è allo studio un progetto molto articolato che prevede la trasformazione della viabilità nella zona della Costa. L’obbiettivo è realizzare anche un sottopasso stradale che permetta di superare il tratto della ferrovia Firenze-Pisa che passa da Signa.