Si alza il ’sipario d’artista’: "Una rivoluzione dell’anima"

Al Tuscany Hall presentato "Silenzio", la grande tela d’autore del giovane bolognese Lorenzo Puglisi. Il critico Marco Tonelli: "La teatralità rivive in una totale essenzialità drammatica e tragica di forme e colori".

Si alza il ’sipario d’artista’: "Una rivoluzione dell’anima"

Si alza il ’sipario d’artista’: "Una rivoluzione dell’anima"

"È il momento che preannuncia l’inizio di qualcosa di insieme grandioso e spaventoso, un atto straordinario, una rivoluzione dell’anima, in questo caso del lavoro teatrale. Ed è lo stato e l’effetto che ricerco in pittura: silenzio, oscurità, luce, mistero". Lorenzo Puglisi spiega così il suo ’sipario d’artista’, l’ultimo nato di una collezione unica in Italia, che dal 2005 arricchisce il Tuscany Hall, trasformando un arredo di scena come il sipario in una grande tela d’autore. Nel tempo il teatro fiorentino si è arricchito delle opere di Aldo Mondino, Carla Accardi, Getulio Alviani, Mimmo Paladino, Nicola De Maria, Luigi Mainolfi, Pino Pinelli e Fabrizio Plessi.

Ieri pomeriggio, di fronte a una platea piena di pubblico, è toccato al giovane artista bolognese presentare il suo "Silenzio". Questo il titolo del suo lavoro, illustrato dal critico d’arte Marco Tonelli, che ha curato il progetto. "La teatralità di Puglisi rivive in una totale essenzialità drammatica e tragica di forme e colori in un vuoto di iconografia e atmosfera - spiega Tonelli –. Quanto di più estremo e struggente possa fare oggi un pittore della nostra epoca nei confronti del passato, del tempo, del presente, delle passioni".

"Silenzio", col suo è nero profondo, allude all’oscurità, alla notte, allo stato dell’anima che precede l’istante di svelamento dello spettacolo, preannunciato da tocchi di luce, portati da mani in movimento e leggeri battiti d’ala. "Sipari d’Artista" è un progetto dell’Associazione Amici della Contemporaneità, voluto nel 2005 da Claudio Bertini e Massimo Gramigni con il gallerista Santo Ficara e il sostegno della Fondazione CR Firenze. I ’sipari d’artista’, da veri protagonisti vanno anche in tournee, in prestito nei vari teatri d’Italia. Attualmente l’opera di Plessi si trova montata nel teatro Duse di Bologna, dove l’anno scorso era ospitato il sipario di Mainolfi.

Olga Mugnaini

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro