Senio e Sieve paurosi. Corsi d’acqua impazziti. Lo Stura esonda. Barberino va sotto

Allagato l’ospedale di Borgo San Lorenzo: entrano in azione le idrovore. Paura a Palazzuolo per la centralina del gas sradicata dalla piena. Crollato un ponte, frana nella zona di Faltona. Scuole chiuse .

Senio e Sieve paurosi. Corsi d’acqua impazziti. Lo Stura esonda. Barberino va sotto
Senio e Sieve paurosi. Corsi d’acqua impazziti. Lo Stura esonda. Barberino va sotto

Ospedale allagato con pompe idrovore in azione nei piani inferiori, strade finite sott’acqua, sottopassi chiusi, Sieve vicinissima allo sfioro, frane e fiumi esondati. E perfino una cabina del gas trascinata via dalla forza dell’acqua, con un boato che ha fatto temere il peggio. Anche quello del Mugello da ieri pomeriggio è stato un bollettino di guerra. Tra Borgo San Lorenzo e Vicchio in tarda serata la Sieve ha fatto veramente paura, arrivando a lambire i ponti di Sagginale e del Ponte a Vicchio, e per la zona di Sagginale il sindaco ha emesso un’ordinanza che vietava di rimanere ai piani bassi delle abitazioni. In paese, intanto, la zona di viale della Resistenza vicino all’ospedale era invasa dall’acqua, con auto ferme in mezzo al guado e nell’ospedale sono dovute entrare in azione le idrovore dei Vigili del Fuoco per liberare dall’acqua i piani interrati ed evitare black out.

Sul fronte della viabilità nel pomeriggio erano stati chiusi i sottopassi nella zona dei Cappuccini, a Borgo San Lorenzo, e in quella di Petrona, sulla 551 tra San Piero a Sieve e Borgo.

Situazione molto difficile a Barberino di Mugello, con il fiume Stura che ha provocato ingenti allagamenti nella zona centrale del paese, e dove già nel pomeriggio i Vigili del Fuoco avevano tratto in salvo una persona rimasta bloccata in un sottopasso allagato nella zona del cimitero. A causa dell’esondazione del torrente Aglio, alcune famiglie sono state evacuate e si sta cercando di allestire un centro di accoglienza per chi non potrà tornare nelle loro case.

In Alto Mugello, a Firenzuola, ci sono stati allagamenti ed è stata chiusa la strada Provinciale Imolese nella zona di Coniale per una frana. A Palazzuolo sul Senio si registrano garage allagati, il fiume Senio esondato in cinque punti, un ponte pedonale crollato e una chiusa distrutta. C’è stata anche una grande paura, come spiega il sindaco Phil Moschetti: "La furia del fiume ha fatto franare per una decina di metri una cabina del gas con tutte le tubazioni e le apparecchiature, producendo un forte boato udito da tutto il paese, al quale però per fortuna non è seguito un incendio".

Nella zona industriale alcune fabbriche avevano posizionato sacchi di sabbia ai cancelli di ingresso. Raccontava in tarda serata uno degli imprenditori della zona: "Mai vista una piena così, attualmente il livello è sceso, ci sono vari allagamenti, il ponticino pedonale di fronte alle scuole è crollato, la zona industriale con le due vie allagate. In via precauzionale avevamo messo sacchi di sabbia ai cancelli di ingresso, ad altezza di 30 centimetri, dovremmo essere riusciti ad evitare l’acqua nei reparti, Io personalmente non sono andato a vedere, se è così sono soddisfatti di aver salvato il tutto con un minimo di protezioni".

La situazione della viabilità, un po’ in tutto il Mugello, è stata complicata fin dal pomeriggio. Con le strade invase dall’acqua e alcuni smottamenti. La sr 302 Faentina, ad esempio, nel tratto dall’Olmo a Polcanto era praticamente un fiume di acqua e fango. E in serata nella frazione di Faltona si è verificato uno smottamento che ha in parte invaso la strada. Oggi saranno chiuse le scuole a Borgo San Lorenzo, Barberino di Mugello, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio. Regolarmente aperte invece nel comune di Scarperia e San Piero.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro