Scoperta archeologica a Bagno a Ripoli, lavori in pausa

Scavando in piazza Peruzzi a Bagno a Ripoli, archeologhe hanno trovato uno strato inatteso che potrebbe rappresentare un pezzo di storia imprevisto. I lavori sono stati interrotti per valutare la situazione prima di procedere.

A poche ore dall’inizio dei lavori per la realizzazione della nuova fognatura nel cuore di Antella, c’è già un primo stop. La motivazione è archeologica: dallo scavo in piazza Peruzzi, al di sotto del marciapiede all’altezza della pieve, è emerso qualcosa di inatteso. Nella stratificazione che gli esperti si aspettavano di trovare, pare ci sia uno strato in più: dei sassi, secondo gli occhi di chi poco ne sa, ma che le archeologhe ritengono possa rappresentare un pezzo di storia imprevista- Per questo motivo ieri mattina sono stati interrotti i lavori e le archeologhe, come da prassi, hanno chiesto l’intervento del Soprintendente per valutare attentamente la situazione prima di procedere col cantiere come da cronoprogramma. Facile immaginare che si tratti di uno stop momentaneo, che non supererà le 24-48 ore. D’altra parte si sa che Ad Antella sono stati trovati resti attribuiti all’epoca romana, mentre prime tracce della Pieve sono trascritti su documenti del 1040.