Carabinieri (Foto archivio Germogli)
Carabinieri (Foto archivio Germogli)

Firenze, 5 dicembre 2018 - Inseguito da un'auto con a bordo due malviventi, che dopo averlo costretto ad accostare, facendolo finire con la vettura contro un palo della luce, gli hanno portato via il denaro che aveva con sé minacciandolo con una pistola elettrica. Vittima della rapina, avvenuta la notte scorsa in via Campana a Signa (Firenze), un 26enne di origine cinese.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i rapinatori, a volto scoperto, avrebbero tagliato la strada al 26enne, facendolo finire contro un palo della luce. Poi sarebbero scesi di macchina e, armati di pistola elettrica, gli avrebbero intimato di consegnare loro il portafogli. L'uomo, nel tentativo di scappare, ha ingranato la retromarcia, ma uno dei malviventi lo ha bloccato sfondando il finestrino lato guida con una pietra. Ottenuto il portafoglio con dentro il denaro i due si sono dati alla fuga sulla loro auto. Il 26enne, ferito al volto dai vetri del finestrino andato in frantumi, è stato medicato al pronto soccorso e dimesso con una prognosi di 8 giorni. Nella notte tra lunedì e martedì scorsi, un barista è stato rapinato a Campi Bisenzio (Firenze) mentre usciva dal suo negozio, sempre da due uomini armati di pistola elettrica.