I lavori in corso a Lastra a Signa servono a realizzare una nuova rampa d’accesso al ponte sull’Arno con l’obbiettivo di diminuire i rallentamenti che, nelle ore di punta, arrivano a volte fino alla Fi-Pi-Li. Nel primo progetto però non era stata calcolata bene la profondità di una condotta che porta il gas verso Signa. Così, a marzo, questa venne sfondata con una trivella. Da allora i cantieri si sono fermati, proprio per evitare di fare lo stesso errore. Ma ieri è bastata una ruspa per rivedere lo stesso copione.