Firenze, 19 dicembre 2019 -Una "truffa romantica" ai danni di una signora di settant'anni, convinta da un falso appartenente alle Forze armate Usa a consegnare a più riprese 40mila euro per la costruzione di di un inesistente orfanotrofio a  Firenze. Scoperti dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Firenze, due nigeriani e un camerunense sono stati denunciati alla Procura della Repubblica. Adescata la vittima tramite una social app, i tre dialogavano con lei tramite e.mail, messaggi whatsap e sms conquistandone la fiducia. La signora accreditava sui conti della banda ingenti somme di denaro per un totale di circa 40mila euro. Le tempestive indagini, scaturite in seguito al rilievo del flusso di denaro movimentato,  portavano a individuare gli artefici della truffa e a bloccare i rapporti bancari ad essi intestati. Oltre ai 40mila euro versati dalla signora, gli agenti della Postale recuperavano ulteriori  100mila euro, provento di precedenti attività illecite.

A carico dei tre membri dell'organizzazione sono state, inoltre, eseguite perquisizioni in Toscana e Lombardia, durante le quali sono emersi e sequestrati dispositivi informatici (tablet, notebook e smartphone utilizzati per gestire i conti correnti on line) e carte di pagamento associate ai conti oggetto dell’attività.

Al fine di informare e prevenire i crimini online come le truffe “romantiche” o altri generi di raggiri, la Polizia di Stato consiglia di segnalare attraverso il sito “Commissariato di PS on line” (https://www.commissariatodips.it/segnalazioni/segnala-online/index.html) e nel profilo Social Facebook “Una vita da Social” della Polizia Postale e delle Comunicazioni.