Più agenti di notte e steward. La ricetta anti spaccate del Cosp

Comune e Camera di Commercio faranno un bando da 800mila euro per trovare strategie di deterrenza. La prefetta Ferrandino: "Un occhio di riguardo verrà dato all’installazione della ruota panoramica".

Più agenti di notte e steward. La ricetta anti spaccate del Cosp

Più agenti di notte e steward. La ricetta anti spaccate del Cosp

Più forze dell’ordine nelle aree a maggiore rischio e steward ingaggiati dal Comune per accrescere la sicurezza: sono alcune delle decisioni prese nella riunione del Cosp presieduta dalla prefetta Francesca Ferrandino, e dedicata al fenomeno delle spaccate. In attesa dei 30 nuovi agenti che dovrebbero arrivare il 18 dicembre, il nuovo modello sarà sperimentato a partire da questa sera e avrà una durata di quattro settimane.

"Al tavolo tecnico del questore - spiega la prefetta -, d’intesa con il comando della polizia municipale, verranno indicate le aree dove impiegare questi steward. Continueranno, anche con l’ausilio delle specialità delle forze di polizia, i controlli del territorio, soprattutto nelle fasce orarie notturne. Un occhio di riguardo, su richiesta anche del Comune di Firenze, verrà dato all’installazione della ruota panoramica".

Secondo Ferrandino "è l’inizio di un percorso della creazione di un modello i cui risultati verranno riferiti settimanalmente dal questore al prefetto, che a sua volta li rappresenterà al Comune e alla Camera di Commercio perché la stessa ne discuta con i commercianti. Tra quattro settimane valuteremo come migliorarlo". Non solo. Comune di Firenze e Camera di Commercio, attraverso un bando che sarà aperto a gennaio, metteranno a disposizione 800mila euro con un finanziamento a fondo perduto. "La somma - spiega il presidente Leonardo Bassilichi – servirà a coprire gli eventuali danni delle spaccate, ma più che altro lavorerà su individuare le tecnologie, che possono essere telecamere, allarmi, vetri blindati, che servano sia per la deterrenza, ma anche perché le forze dell’ordine possano intervenire in tempo reale".

"È la prosecuzione di un percorso che stiamo portando avanti - aggiunge Benedetta Albanese, assessora alla sicurezza -, i maggiori controlli in orario notturno sono fondamentali per il presidio del territorio". Per il presidente di Confcommercio Firenze Aldo Cursano "c’è una risposta vera, reale. Un intervento strutturato da parte di tutte le forze dell’ordine per rispondere a quella domanda di sicurezza".

"Un passo in avanti – dice il direttore generale Confcommercio Toscana Franco Marinoni – nella definizione di un modello di prevenzione condiviso". Luca Tonini, presidente di Cna Firenze, chiede "che tutte le misure concordate siano realizzate in tempi brevissimi, in modo che questi incontri siano finalmente produttivi e non seguiti da ulteriori spaccate".

Rossella Conte

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro