Firenze, 12 giugno 2017 - A poco meno di 24 ore dai disordini scoppiati in piazza Santa Croce durante il match (poi sospeso) del Calcio Storico tra Bianchi e Azzurri, il giudizio del sindaco di Firenze Dario Nardella: "Il torneo deve andare avanti, ma deve essere altrettanto chiaro che ci sono delle regole e chi le infrange in modo così odioso ed eclatante se ne assume tutte le responsabilità”.

"Sono deluso. E' inaccettabile: quando si picchia l'arbitro non ci sono alibi per nessuno. Quando si picchia l'arbitro in una qualunque competizione agonistica è  finita la partita ed è  finito il gioco. Saranno presi i provvedimenti disciplinari".