Mida conquista oltre 65mila visitatori: "Ora portiamo le nostre eccellenze nel mondo"

Il bilancio della Mostra dell’Artigianato di Firenze numero 88: "Tanta energia positiva e innovazione"

Mida conquista oltre 65mila visitatori: "Ora portiamo le nostre eccellenze nel mondo"

Mida conquista oltre 65mila visitatori: "Ora portiamo le nostre eccellenze nel mondo"

Oltre 65mila visitatori hanno varcato le porte di Mida alla Fortezza da Basso. L’88sima Mostra Internazionale dell’Artigianato si è chiusa con un bilancio molto positivo quanto a soddisfazione degli espositori e affluenza di pubblico. Grande successo dunque per il tradizionale appuntamento che ha presentato le ultime novità dell’artigianato italiano e internazionale, condito da numerose iniziative messe in campo all’interno dei padiglioni e nelle sale del Quartiere Monumentale del fortilizio mediceo. "Sono soddisfatto di questo risultato. In questa settimana c’è stata tanta energia positiva e tanta innovazione - dichiara Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera – . Mi ha scaldato il cuore vedere molti artigiani utilizzare strumentazioni moderne e innovative. Quest’88esima mostra è stata segnata poi da un grande rapporto con la città. Le sinergie consolidate con istituzioni e associazioni ma anche quelle avviate con importanti realtà culturali, come il Salone dell’Arte e del Restauro, il Ministero della Cultura e il Maggio Musicale Fiorentino, permettono di guardare al futuro con ottimismo. Le premesse ci sono tutte a livello italiano nessuno può vantare una fiera così antica, e una qualità artigiana così alta come quella che c’è a Firenze e in Toscana. Ora l’obiettivo è aprire un fronte internazionale, portare Mida nel mondo".

"È stato bello vedere tanti giovani espositori – sottolinea Becattini – e tanti bambini provare a fare mosaici nei laboratori. Ci si appassiona fin da piccoli a lavorare con le mani: questa è l’anima dell’artigianato. Per questo, i provvedimenti nazionali e regionali dovrebbero sostenere le nuove generazioni, almeno per il biennio iniziale, con un trattamento fiscale diverso da quello che c’è oggi".

"Mida ha celebrato l’eccellenza e la creatività degli artigiani, offrendo loro occasioni di business e un’esperienza indimenticabile ai visitatori – ha aggiunto Giacomo Cioni, presidente Cna Firenze Metropolitana -. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questa meravigliosa esposizione di talento, tradizione, innovazione e sostenibilità. Guardiamo all’edizione 2025 con fiducia". "L’artigianato – ha rimarcato Serena Vavolo, presidente di Confartigianato Imprese Firenze -è la nostra tradizione viva che quotidianamente si rinnova. Questa edizione di Mida è stata l’occasione non solo per valorizzare la qualità del lavoro artigiano ma anche per fare il punto sull’innovazione, a partire dal digitale applicato alla capacità artigiana".

Maurizio Costanzo

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro