Bernardo Gozzini, direttore del servizio meteorologico della Toscana Lamma
Bernardo Gozzini, direttore del servizio meteorologico della Toscana Lamma

Firenze, 1 agosto 2021 - Una settimana di refrigerio e poi, probabilmente, una nuova ondata di caldo. A fare il punto sul meteo dei prossimi giorni è Bernardo Gozzini, direttore del Lamma, il Laboratorio di monitoraggio e modellistica ambientale, fondato dalla Regione Toscana nel 1997.
Direttore, partiamo dalle settimane passate, che estate abbiamo avuto rispetto alla media?
"Analizzando tutto il mese di giugno, la temperatura è stata circa 2 gradi sopra la media per le massime e 1 grado sopra la media per le minime in quasi tutta la regione. È piovuto poco, meno del solito, con un deficit di precipitazioni che ha raggiunto anche il 50-60% in alcune zone, soprattutto fra Firenze, Pisa e Livorno e le relative province. Su luglio, a livello toscano, i dati non sono ancora stati elaborati, ma abbiamo comunque avuto temperature nella media o leggermente superiori. Focalizzando l’attenzione su Firenze, di solito la media delle massime è di 32 gradi: quest’anno abbiamo raggiunto il picco di 36,4 gradi nella giornata del 7 luglio, ma poi abbiamo avuto un calo, con temperature fresche. Infine, negli ultimi giorni, ci siamo attestati intorno a 35-36 gradi. Relativamente alle precipitazioni, i primi dieci giorni di luglio sono stati molto siccitosi, mentre è piovuto nella seconda decade". Nel complesso le piogge sono state inferiori al solito?
"Sì, siamo sotto la media. A Firenze di solito a luglio cadono circa 30 millimetri di pioggia, trattandosi comunque del mese meno piovoso dell’anno. Quest’anno abbiamo registrato 16 millimetri, quindi circa la metà del consueto e la maggior parte delle precipitazioni (circa 12-13 millimetri) si è concentrata in poche ore, nella giornata del 13 luglio. Ampliando lo sguardo a livello nazionale abbiamo un’Italia divisa in due, con precipitazioni e rovesci importanti al nord e una grave siccità nelle regioni meridionali".
Cosa prevedete per i prossimi giorni?
"Ci sarà un passaggio di aria fredda in quota che porterà, per domani (oggi ndr) temporali anche forti nel nord Italia ed entrerà anche nella nostra regione. Dalle prime ore del mattino avremo rovesci e temporali nella zona nord-occidentale della Toscana e poi, a seguire, anche nelle aree interne. Il tutto sarà abbinato a un calo delle temperature anche di 5-6 gradi. Le massime potrebbero così attestarsi sui 29-30 gradi a Firenze e restare con valori simili per alcuni giorni".
Il trend sarà confermato anche nel corso della settimana che sta per iniziare?
"È probabile. Si prevedono infatti temperature sui 30-32 gradi di massima (rispetto ai 35-36 degli ultimi giorni), con notti più fresche e giorni meno afosi. Nella seconda settimana di agosto pare invece che possa tornare il caldo ma è ancora presto per dirlo con precisione".
Intanto comunque potremo goderci qualche giornata di refrigerio e qualche notte senza aria condizionata.