Renzi alla Leopolda 2015
Renzi alla Leopolda 2015

Firenze, 19 ottobre 2018 - Vincendo la storica ritrosia a svelare contenuti e dattagli della Leopolda, quest’anno Matteo Renzi squaderna il programma in anticipo. Anche se non mancheranno le sorprese. «Siamo arrivati alla nona edizione, chi l’avrebbe mai detto? – scrive Renzi alla vigilia della kermesse – E ci sono migliaia di persone che ci credono, che si impegnano, che hanno voglia di dare una mano». Si parte questa sera, dopo l’apericena. «Paradossalmente ci sono più richieste di quando eravamo al governo – dice Renzi – Bisogna esserci col sorriso di chi non si arrende alla mediocrità e alla recessione».

STASERA ORE 21. Ritorno al futuro. La prima serata è dedicata agli under30, «ma vista la drammatica situazione finanziaria che il nostro Paese rischia di dover affrontare di nuovo ci sarà una sorta di introduzione su passato, presente e futuro della nostra economia». Renzi con Pier Carlo Padoan illustrerà la contromanovra per «salvare il Paese«.

Ore 21,45. In plenaria con i ragazzi più giovani. Coordina Elena Bonetti.

Dalle 22,30 a mezzanotte. Ci saranno trenta tavoli coordinati da trenta ragazzi under 30 accompagnati da altrettanti parlamentari.

DOMANI ORE 9,30. Spazio agli amministratori. Un’ora di proposte «da chi governa bene l’Italia, cioè i nostri sindaci». Coordina Anna Scavuzzo.

Ore 10,30. Inizia il lavoro dei tavoli. Cinquanta tavoli di proposte e discussioni. L’elenco sarà disponibile da stasera alla Leopolda. «Tutte proposte per il futuro, semplici e concrete».

Ore 14,30. Il primo «Talk» della storia della Leopolda. «Conduco io – spiega Renzi – Cinque ospiti: Roberto Cingolani, Federica Angeli, Roberto Burioni, Rula Jebrael». E il quinto? A sorpresa».

Ore 16,30. Si torna in plenaria. Ivan Scalfarotto presenta i Comitati Civici. «Ci saranno i primi dieci italiani che hanno fondato un comitato. E ci racconteremo come vogliamo costruirne mille nei prossimi mesi».

DOMENICA ORE 9,30. Plenaria con interventi di cinque minuti a testa.

Ore 12.30. Chiusura con intervento finale di Matteo Renzi.