Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

Le minacce, poi la fuga Rapina al supermarket

Il ladro ha puntato un cacciavite alla cassiera e si è fatto consegnare i soldi. Indagano i carabinieri

26 mag 2022
In corso le indagini dei carabinieri (foto d’archivio)
In corso le indagini dei carabinieri (foto d’archivio)
In corso le indagini dei carabinieri (foto d’archivio)
In corso le indagini dei carabinieri (foto d’archivio)
In corso le indagini dei carabinieri (foto d’archivio)
In corso le indagini dei carabinieri (foto d’archivio)

"Dammi i soldi". Poche parole e un cacciavite puntato contro la cassiera proprio nel momento in cui si stava preparando a smontare dal lavoro e tornare a casa. Rapina ieri sera, all’orario di chiusura, al supermercato Eurospin di Montelupo Fiorentino, molto conosciuto e frequentato non soltanto dagli abitanti della zona. Siamo lungo la Toscoromagnola e non distanti dalla Fi-Pi-Li, un luogo di passaggio molto trafficato e quindi, probabilmente, proprio per questo finito nel mirino del malvivente.

Erano circa le 20, quando un uomo con fare deciso è entrato nel punto vendita in via Primo Maggio. Armato dell’oggetto contundente si è diretto verso una delle casse e ha minacciato la commessa piazzandole davanti la punta del cacciavite. La donna, visibilmente spaventata, non ha opposto resistenza e ha consegnato l’incasso presente all’interno del registratore direttamente all’uomo.

Ottenuto ciò che voleva, il malvivente è quindi fuggito. A quanto appreso si sarebbe dileguato a piedi. Il colpo è avvenuto alla fine della giornata, quando ormai all’interno del supermercato stavano uscendo gli ultimi clienti. In pochi si sono accorti di quello che stava accadendo e quindi, per fortuna, non ci sono state scene di panico. L’azione si è consumata rapidamente. Non appena è stato dato l’allarme sul posto si sono immediatamente portati i carabinieri della compagnia di Empoli che hanno subito dato avvio alle indagini. Hanno ascoltato la vittima, alcuni testimoni e visionato le immagini della videosorveglianza interne ed esterne al punto vendita.

Nonostante la concitazione del momento e la velocità del colpo, qualche dettaglio ed elemento in più che possa aiutare gli inquirenti nelle indagini è emerso. Dalle poche parole pronunciate pare che il rapinatore, di corporatura robusta, avesse un accento italiano. Il bottino del colpo è ancora in fase di valutazione. Considerando che si trattava dell’incasso dell’intera giornata dovrebbe essere abbastanza consistente. Per fortuna nessuno si è fatto male. La commessa è rimasta comprensibilmente scioccata dall’episodio, ma non ha riportato ferite. Le indagini dei militari sono tuttora in corso per cercare di individuare il responsabile.

Irene Puccioni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?